IMG_5913

Vogue for Milano: da Mirco Cattai il libro “Dall’atelier alla cucina” di Elisabetta Arrighi con le ricette dello chef Emanuele Vallini. Gli altri eventi

Moda e Artigianato

MODA, ARTE E CUCINAfashion

Nel quadrilatero della moda, a Milano, la scorsa primavera le vetrine di Dolce & Gabbana avevano il sapore della pasta e della dieta mediterranea. Come gli abiti che Moschino mandò in passerella nel 2006, l’anno della vittoria della Nazionale italiana di calcio ai Mondiali di Berlino: quegli outfit erano un inno alla italianità, con decori tricolori, fra stampe di pasta e di invitanti pomodorini (nella foto la stampa di Moschino Cheap and Chic, foulard in seta primavera-estate 2006). Insomma, è evidente che la moda – spesso – viene contaminata dalla cucina, che a sua volta è contaminata dall’arte. Ma arte e cucina, nei secoli e con l’evoluzione della società, hanno “camminato” abbracciate. Basta osservare i mosaici romani (numerose le testimonianze lasciate intatte a Pompei dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C.) e i quadri del Cinquecento e Seicento. Per non parlare poi della pop art.Flan di Zucchine copia

 Sul tema sta per arrivare in libreria – e sarà presentato in anteprima alla Vogue’s Fashion Night Out – Vogue for Milano giovedì 14 settembre 2017 dalle 17 alle 22 presso l’antiquario Mirco Cattai di via Manzoni (sede anche dello show-room Lebole Gioielli) – il volume di Elisabetta Arrighi, giornalista, intitolato “Dall’atelier alla cucina. Arte, moda e grandi menu – Con 26 ricette dello chef Emanuele Vallini”, edizioni Ets Pisa (nella foto i flan, una delle ricette contenute nel libro – sopra il titolo l’invito alla presentazione). Un libro nel quale le affinità fra moda, cibo e arte  vengono indagate chiamando a rispondere alcuni stilisti e artisti (ma anche a  enogastronomia e storici dell’arte e del costume) ai quali viene rivolta una domanda precisa: perché la cucina è arte? 

I PROGETTI CHARITY DI SARABANDA

Sarabanda rinnova la sua adesione, con la boutique milanese di via della Spiga 50, alla Vogue for Milano, la celebre iniziativa dedicata allo shopping e alla moda ideata e promossa da Condé Nast in collaborazione con il Comune di Milano. Con Emanuele Farneti, nuovo Direttore di Vogue Italia, la manifestazione, non sarà più l’evento di una notte, ma si trasformerà in una intera giornata dedicata a tutti gli appassionati del fashion e dello shopping, con un palinsesto di attività che prevede mostre fotografiche, fashion talk experience, proiezioni cinematografiche, party e un grande concerto dal vivo.  la boutique del marchio di abbigliamento per bambini Sarabanda, made in Toscana (fa capo infatti all’azienda aretina Miniconf)  sarà aperta fino a tarda sera per poter partecipare attivamente a progetti charity attraverso lo shopping.shopper

Il brand toscano ha creato una speciale borsa argentata che metterà in vendita durante la serata. I proventi delle vendite delle borse limited edition, realizzate appositamente per l’evento, saranno destinati infatti a progetti a favore della città e/o della collettività sociale. Quest’anno tutti i proventi raccolti saranno destinati alla realizzazione della copertura della pedana del Mercato Comunale di Lorenteggio – progettata da Renzo Piano – che consentirà di ospitare spettacoli e attività sociali oltre che a utilizzare lo spazio anche nei periodi invernali.

 ALCOTT FRA SHOPPING E NUOVE COLLEZIONIunnamed-9

Il 14 settembre – per Vogue for Milano (Fashion Night Out) – Alcott, brand leader del fast fashion italiano, prende parte in grande stile alla Vogue’s Fashion Night Out, la serata più attesa da tutti i fashion- addicted. Negli store, tra musica e tante sorprese, sarà possibile ammirare le nuove proposte di collezione per l’autunno – inverno e acquistare i capi più cool della stagione a prezzi sempre più competitivi. L’appuntamento è quindi per giovedì 14  dalle 17, presso i concept store Alcott milanesi per una serata unica all’insegna della moda.

 

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

+ 60 = 68