Francesco Nicolosi 2017 foto Raimondo Luciani

Il virtuosismo del pianista Francesco Nicolosi con l’Orchestra da Camera Fiorentina in Paisiello, Liszt e Cajkovskij

Firenze, Musica

Paolo Isotta lo ha definito “uno dei migliori pianisti viventi… a cui nessuno oggi può essere accostato per la luminosità del suono”. Epigono della gloriosa scuola napoletana, Francesco Nicolosi (sopra il titolo nella foto di Raimondo Luciani) è il solista che domenica 8 e lunedì 9 ottobre 2017 affianca l’Orchestra da Camera Fiorentina nei concerti in programma all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte (ore 21 – piazza S. Stefano – accesso da via Por S. Maria – Firenze – biglietti 20/15 euro), sotto la guida del direttore Marco Alibrando. Apre il “Concerto per pianoforte e orchestra n. 5 in re maggiore” di Giovanni Paisiello, tra gli autori prediletti del pianista catanese. E non può mancare Franz Liszt – cui Nicolosi ha dedicato numerosi studi e concerti – con quel sulfureo “Malédictìon per pianoforte e orchestra d’archi” che si dipana tra quadri estatici e trascinanti, sinistri e travagliati. Chiude la “Serenata per archi in do maggiore op. 48” di Petr Il’ic Cajkovskij, impregnata di spirito autenticamente russo con vaghi richiami settecenteschi.

Allievo di Vincenzo Vitale,  Nicolosi è considerato oggi tra i massimi esponenti della scuola pianistica napoletana. Vincitore di concorsi prestigiosi – tra gli altri, il Concorso Internazionale d’Esecuzione Musicale di Ginevra, nel 1980 – è ospite dei maggiori festival internazionali. Assieme al pianista Vittorio Bresciani ha fondato il Franz Liszt Piano Duo con l’obiettivo di divulgare l’opera sinfonica di Liszt attraverso le versioni autografe per due pianoforti. Numerose le uscite discografiche per le etichette Nuova Era, Naxos e Marco Polo. E’ direttore artistico del Teatro Bellini di Catania.

Sul podio, come detto, sale Marco Alibrando, già direttore principale dell’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina. I biglietti sono disponibili nel circuito di prevendita Box Office e, nei giorni dei concerti, presso l’Auditorium di Santo Stefano al Ponte, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 21. I bambini fino a 12 anni possono entrare gratuitamente, ai titolari della “Firenze Card” è riservato uno sconto di cinque euro su ogni biglietto. Ridotti anche per studenti e over 65. La trentasettesima stagione dell’Orchestra da Camera Fiorentina è realizzata con il sostegno di Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Comune di Firenze, Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Banca CR Firenze, Città Metropolitana di Firenze.

Articoli Correlati

Lascia un commento

56 − 46 =