┬®MarcoBorrelli_12012018_06221

Strings City a Firenze, è la domenica dei concerti sul treno (nell’area metropolitana), ma anche di tanti altri eventi. Il programma

Firenze, Musica

Un grande concerto con i membri della Scuola di Musica di Fiesole, del Conservatorio di Musica Luigi Cherubini, del Maggio Musicale Fiorentino e dell’Orchestra della Toscana diretto da Enrico Calesso, attualmente impegnato al Maggio per le repliche de “La traviata”: si apre così, alle 11 al Teatro Goldoni, la seconda giornata di Strings City, il festival diffuso dedicato agli strumenti a corda (sopra il titolo: ph. di Marco Borrelli).

Strings City è una iniziativa del Comune di Firenze, curata da Tommaso Sacchi, capo segreteria cultura e curatore dell’Estate Fiorentina, organizzata dalla Scuola di Musica di Fiesole con Conservatorio di Musica Luigi Cherubini, Maggio Musicale Fiorentino e Orchestra della Toscana, con la partecipazione di Amici della Musica Firenze e Orchestra da Camera Fiorentina e con Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana e Tempo Reale, il contributo della Città Metropolitana di Firenze, il sostegno di Fondazione CR Firenze e diSIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, il supporto di Trenitalia, vettore ufficiale del festival, la media partnership di Rai Radio Classica e la collaborazione di New York Film Academy, che si occuperà della documentazione video del festival.

┬®MarcoBorrelli_Sala Inferno Museo Zeffirelli
Sala Inferno al Museo Zeffirelli (ph. Marco Borrelli)

Domenica 2 dicembre 2018, la musica non popolerà solo il cuore di Firenze, ma raggiungerà anche quattro comuni dell’area metropolitana – Empoli, Figline e Incisa Valdarno, Marradi e Pontassieve – grazie ai tre treni regionali Trenitalia con musicisti a bordo, che si esibiranno durante i tragitti.

  • Si parte alle 13.40 con il 21469 da Firenze S. M. Novella per “Concerto su treno per chitarra”, a cura della Scuola di Musica di Fiesole, con Lorenzo Carrieri che accompagnerà i passeggeri fino a Marradi. Proprio a Palazzo Torriani a Marradi, Luca Scofano eseguirà “Da Bach a Tansman per chitarra”, evento a cura del Conservatorio di Musica “L. Cherubini” (ore 15.30).
  • Alle 15.22, invece, è la volta del treno 11667 per Pontassieve e Figline e Incisa Valdarno con Diletta Landi per “Sì, viaggiare. Da Battisti a Mina attraversando i paesaggi della canzone italiana”. Nella sala Eroine del Comune di Pontassieve risuoneranno gli archi del Quartetto Shaborùz, con musiche di Haydn e Mozart, a cura della Scuola di Musica di Fiesole (ore 16.30), mentre nella Chiesa di San Francesco di Figline e Incisa Valdarno si esibirà il duo violino e chitarra, composto dai musicisti Bettotti e Saldarelli, con musiche di Schubert, Paganini e Ibert, a cura di Orchestra della Toscana (ore 17).
  • Alle 19.28, da Santa Maria Novella, parte l’ultimo dei tre treni, il 3149: a bordo i violoncellisti Phelan e Michelozzi accompagneranno i passeggeri a Empoli con musiche di Bach e Cassadó, a cura di Scuola della Musica di Fiesole. Al Circolo Arci di Empoli, già luogo di ascolto e inclusione sociale, si terrà, invece, “Musica Maestro!”, con il Duo Michelozzi Phelan e l’Ensemble di viole, sempre a cura della Scuola di Musica di Fiesole (ore 21).

Si torna a Firenze e, alle 16.30, i riflettori sono puntati sul complesso monumentale dell’Opera di Santa Croce per “Cenacolo elettrico”, in cui Tempo Reale, per la prima volta in questa kermesse, propone la chitarra elettrica come elemento centrale, per dare vita ad una nuova versione della composizione “In a large open space” del pioniere e compositore americano James Tenney.

Al Museo Marino Marini (ph. Camilla Rossi)

L’opera, caratterizzata da un flusso continuo di stratificazioni sonore, è orchestrata per un ensemble di dodici strumenti elettrici, in prevalenza chitarre e bassi, dislocati nello spazio. Questo assetto consentirà agli spettatori una fruizione, libera e in movimento, di una massa sonora continuamente cangiante (su prenotazione). Un’altra fortunata collaborazione, è quella con la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, che si concretizzerà, invece, con l’esecuzione nella sala Bianca di Palazzo Pitti di brani di Mozart e Schubert (ore 17, su prenotazione).

┬®DuccioPaoli_Canacolo di Sant’Apollonia_a cura di ORT
Al Cenacolo di Sant’Apollonia (ph. Duccio Paoli)

Concluderà la due giorni toscana, il concerto per violoncello e pianoforte del duo Nannoni e Prestia, a Santo Stefano al Ponte, a cura dell’Orchestra da Camera Fiorentina (ore 21, su prenotazione – in collaborazione con I Concerti della liuteria toscana). Nell’occasione, Andrea Nannoni suonerà un violoncello Gragnani del ‘700. Musiche di Pizzetti, Kodaly, Beethoven. Contemporaneamente, al Teatro della Pergola, sarà conferito a Mauricio Sotelo il Premio GamoMusica 2018, con un programma pensato ad hoc dal compositore, in occasione della collaborazione artistica fra GAMO e Amici della Musica Firenze (ore 21, su prenotazione).

Per informazioni: info@stringscity.it
Infoline: 334 6738370 – Dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 19; sabato 1 dicembre dalle 9 alle 22 e domenica 2 dicembre dalle 9 alle 14
Il programma completo è su www.stringscity.it

Lascia un commento

46 + = 49