metamoro

SPECIALE SANREMO / 9. Il Festival è di Ermal Meta e Fabrizio Moro con “Non mi avete fatto niente”. Secondo Lo Stato Sociale, terza Annalisa

Da non perdere

Alla fine il pronostico della vigilia è stato rispettato. Ermal Meta e Fabrizio Moro partivano – martedì 6 febbraio 2018, primo giorno del Festival di Sanremo 2018 – con in tasca il biglietto di super favoriti. E così è stato. Con “Non mi avete fatto niente” il duo Meta-Moro ha vinto il Festival della canzone italiana edizione 68, quella del direttore artistico Claudio Baglioni, della spumeggiante Michelle Hunziker e del bravo Pierfrancesco Favino. Del resto – nonostante la “sospensione” per il giallo del fraseggio ripreso dal testo di una canzone di qualche anno fa (destinata proprio a Sanremo, ma non accettata e mai uscita) e quindi la riammissione 24 ore dopo in base al regolamento della manifestazione – Ermal Meta e Fabrizio Moro il loro Sanremo lo avevano già vinto nelle radio e anche sui social, dove la loro canzone è da subito “volata” verso l’alto. La proclamazione dei vincitori è avvenuta al termine d una serata nel corso della quale, fra le guest star, si sono visti Laura Pausini che dopo la laringite è riuscita finalmente a salire sul palco dell’Ariston (doveva partecipare la prima sera, ma l’indisposizione l’aveva bloccata a letto) e cantare con gioia, finendo la sua esibizione all’esterno del teatro dove l’aspettavano i fan; Fiorella Mannoia (seconda lo scorso anno al Festival) che ha cantato i migranti dopo un emozionante monologo di Pierfrancesco Favino sull’emarginazione, e il trio Renga – Pezzali – Nek.

Lascia un commento

49 + = 55