giacobazzi-orizz

Show di Giacobazzi al Verdi di Pisa, Migone va in scena a Casalguidi. E a Marcialla c’è il teatro popolare

Teatro e Danza

AL VERDI DI PISA C’È GIUSEPPE GIACOBAZZI

«Due ore di monologo che volano letteralmente via»; «Oltre due ore di spettacolo e intrattenimento in cui riflessioni, sorprese e risate a crepapelle rapiscono il pubblico sino al punto di trattenere il fiato»: così si legge a proposito del nuovo show di Giuseppe Giacobazzi, “Io ci sarò” (foto sopra il titolo) , che ora approda anche a Pisa, al Teatro Verdi, per il ciclo Appuntamenti organizzato dalla LEG – Live Emotion Group: in scena domenica 15 aprile 2018 alle 21.
Il cabarettista romagnolo torna dunque a Pisa  a distanza di cinque anni (fu sul palcoscenico del Verdi nell’aprile del 2013 con Apocalypse), forte del grandissimo successo che sta riscuotendo ovunque con una tournée fitta di date. “Io ci sarò” (di Giacobazzi – al secolo Andrea Sasdelli – anche i testi, scritti con la collaborazione di Carlo Negri) è una sorta di coinvolgente videomessaggio rivolto a un’ipotetica nipotina. Annota lo stesso Giacobazzi: «Oggi mi rendo conto di essere un genitore di 53 anni con una figlia di 3 e quindi mi sono ritrovato a pensare se riuscirò a vedere i miei nipoti e, nel caso li riesca a vedere, a rapportarmi come fa un nonno e quindi a viziarli, a giocare con loro, a parlarci e raccontargli delle storie, cercando di dare consigli che non verranno sicuramente ascoltati, a spiegargli anche questo buffo movimento di sentimenti che è la vita. La vita, la mia vita, per come l’ho vissuta , per dove l’ho vissuta, per gli anni che l’ho vissuta , per chi l’ha vissuta con me. Insomma poter riuscire a comunicare a due generazioni interposte, che poi, di solito, dovrebbe essere il mestiere dei nonni con i nipoti. Per immaginarmi di poter parlare ai miei nipoti, penso sia fondamentale adeguarmi ai tempi, o perlomeno provare ad usare, se non il loro linguaggio perlomeno le loro tecnologie, cosciente che domani comunque saranno vecchie. Quindi, ho pensato di lasciare un “videomessaggio” che possa spiegare ed eventualmente interagire con i miei possibili futuri nipoti. E per farlo, l’unico modo che conosco, è farlo davanti ad un pubblico.
Biglietti ancora disponibili con prezzi che variano dai 37 ai 22 euro, in vendita al Botteghino del Teatro Verdi e nei circuiti vivaticket e boxoffice. Eccezionalmente per questo spettacolo, domenica 15 aprile sarà attivo il servizio di biglietteria telefonica dalle 14 alle 16 e lo sportello dalle ore 16 alle ore 19; riapertura alle ore 20 fino all’inizio dello spettacolo. Per informazioni: Teatro di Pisa tel 050 941 111 e infoline LEG 392 4308616.

CAMALEONTICO E VISIONARIO: PAOLO MIGONE IN SCENA A CASALGUIDI

Paolo Migone, con il suo umorismo camaleontico e visionario, torna al Francini a distanza di due anni dal grande successo del suo recital Completamente spettinato ed inaugura domenica 15 aprile 2018 (ore 21) con Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere il cartellone serale della Teatro di Casalguidi, promosso da Comune di Serravalle Pistoiese e Associazione Teatrale Pistoiese. Lo spettacolo è prodotto da Marco Massini e messo in scena con Carlo Neri.

Paolo Migone – Teatro Francini Casalguidi
Una cosa è sicura, gli uomini e le donne vengono da due pianeti diversi. Tutti si sono già scontrati e irritati per i comportamenti incomprensibili dell’altro sesso. Le ragioni? Si pensa troppo spesso che l’altro funzioni come noi, dimenticando che è fondamentalmente diverso. È in questi contesti che interviene Paolo Migone con la sua comicità surreale e irridente nell’adattamento teatrale del best seller del celebre psicologo, terapeuta e consulente matrimoniale statunitense John Gray, che ha venduto 50 milioni di copie ed è stato tradotto in quaranta lingue.
L’originalità dello spettacolo sta nel fatto che ricorda le principali differenze di funzionamento tra uomo e donna, sostenendosi su situazioni quotidiane che conosciamo tutti e tenendo presente il confronto di ogni generazione.
Prevendita in corso: alla Biblioteca Eden di Casalguidi (0573 917414) e alla Biglietteria del Teatro Manzoni di Pistoia (0573 991609 – 27112).
Posto unico non numerato Spettacoli serali € 11,00
Informazioni: Ufficio Cultura – Comune di Serravalle Pistoiese 0573 917204
www.comune.serravalle-pistoiese.pt.it cultura@comune.serravalle-pistoiese.pt.it
Associazione Teatrale Pistoiese 0573 991609 – 0573 27112 www.teatridipistoia.it

A MARCIALLA APPUNTAMENTO CON IL TEATRO POPOLARE

Risate più che assicurate con il teatro popolare toscano, al Teatro Comunale Regina Margherita di Marcialla (Barberino val D’Elsa – Firenze – Via Amelindo Mori, 20). Venerdì 13 e sabato 14 aprile 2018 alle 21,30 e domenica 15 aprile alle 17,00, la compagnia teatrale I Pochi e Nemmen Tanto Boni presenta “Vacanze forzate”.

pochi boni

Commedia brillante in 3 atti di Antonella Zucchini. Siamo a Viareggio nei mitici anni ’60. Mai persone tanto diverse fra di loro si erano ritrovate a dover trascorrere le loro vacanze nello stesso elegante villino. Ma nonostante feroci guerriglie e drastiche spartizioni di territorio, in queste “Vacanze forzate”, forse non tutto il male viene per nuocere.

Informazioni: Il Teatro comunale Regina Margherita è in Via Amelindo Mori 20 • 50021 Marcialla – Barberino Val D’Elsa (Firenze) – Telefono e Fax 055 8074348 – www.teatromargherita.org – info@teatromargherita.org

Prevendita biglietti: Caffè Italia/Tavarnelle Val di Pesa – telefono 055 8077024, Merceria Gabbrielli/Marcialla – telefono 055 8074217, Bar Sport Barberino Val d’Elsa – Telefono 055 8075022. Giardino Sotto Vico/Vico d’Elsa telefono 331 4048373 – 055 7476313.

Lascia un commento

68 + = 74