20181204_premio-ugo-guidi-alle-scuderie-IMG_3615

Premio Ugo Guidi 2018: dal 7 dicembre alle Scuderie Granducali di Seravezza la mostra (fino al 6 gennaio 2019) di tutte le opere in concorso

Arte, Versilia

Venerdì 7 dicembre 2018 alle ore 17 presso le Scuderie Granducali del complesso di Villa Medicea a Seravezza sarà inaugurata l’esposizione di tutte le opere in concorso al IX Premio Ugo Guidi 2018. Nell’occasione verrà anche presentato il catalogo generale a cura di Lorenzo Belli, edito da Edizioni Museo Ugo Guidi. L’esposizione sarà corredata da venti bozzetti preparatori realizzati dai concorrenti che dialogheranno, come in connessione, con una selezione delle opere del periodo totemico del Maestro Guidi.

20181204_premio-ugo-guidi-alle-scuderie-SAM_4982

Così come Guidi con i suoi Totem ha posto la persona al centro della sua dialettica artistica, anche il Premio a lui dedicato ha valorizzato la formazione dei giovani artisti internazionali che si affacciano per la prima volta al mondo dell’arte contemporanea. Per queste motivazioni culturali, didattiche e sociali la rassegna è stato inserita negli eventi dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018 ed insignita della Medaglia di Rappresentanza dal Presidente della Repubblica Italiana. L’ingresso alla mostra e il catalogo sono gratuiti. L’esposizione si potrà visitare fino al 6 gennaio 2019 nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle 16 alle 22.

Il Premio Ugo Guidi è un concorso di arti visive giunto quest’anno alla nona edizione e riservato ai giovani studenti delle accademie di belle arti italiane o straniere selezionate Comitato Scientifico del Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi. Per i suoi meriti formativi, anche per l’anno 2018 è stata invitata l’Accademia d’Arte Maxy College di Mosca che ha indicato dieci studenti scelti dal corpo docente. Ogni giovane accademico ha partecipato al Premio con una singola opera inedita di tecnica pittorica realizzata durante la Summer School che l’Accademia Maxy College ha svolto presso la Fondazione Centro Arti Visive di Pietrasanta.
La Giuria composta da Federica Forti – curatrice e storica dell’Arte e assessore alla Cultura del Comune di Carrara –, Vittorio Guidi del Museo Ugo Guidi, Anna Vittoria Laghi – curatrice e storica dell’arte già Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Carrara –, Vincenzo Nobile – gallerista d’arte –, Matteo Ciardini – artista –, ha assegnato il IX Premio Ugo Guidi 2018 alla giovane accademica Darya Filiptsova. La cerimonia di premiazione si è svolta lo scorso ottobre a Villa Bertelli di Forte dei Marmi. Ai rappresentanti dell’Accademia partecipante è stata consegnata la riproduzione dell’opera in bronzo “Figura Totem” del Maestro Ugo Guidi realizzata e donata per l’occasione dalla Fonderia Artistica Mariani di Pietrasanta. Nella circostanza il direttore artistico del Premio, Lorenzo Belli, ha ricordato che “il Premio Ugo Guidi è stato ancora una volta una formidabile occasione per apprezzare il ragguardevole lavoro posto in essere dalle istituzioni accademiche russe da una parte, e dall’altra, far conoscere l’opera del Maestro Guidi oltre i confini europei: un legame culturale da consolidare in considerazione del rapporto privilegiato che è andato instaurandosi nel corso degli anni fra la Versilia e la Federazione Russa”.

Organizzazione

La Casa Museo Ugo Guidi è l’ultima e unica testimonianza della feconda stagione culturale del secondo ‘900 presente a Forte dei Marmi, dove Ugo Guidi (1912-77) ha vissuto e realizzato tutte le sue sculture. In essa si possono ammirare oltre 500 opere tra sculture, disegni e tempere, che vanno dagli anni ‘40 al ‘77 e che mostrano lo sviluppo artistico del Maestro; la Soprintendenza di Lucca-Massa Carrara, per una migliore conservazione, ha provveduto alla catalogazione di tutto il patrimonio delle opere presenti. Per la sua importanza il Museo Ugo Guidi è stato inserito dalla Regione Toscana nell’elenco delle Case della Memoria insieme a quelle dei più importanti personaggi toscani di ogni tempo.
Il Museo Ugo Guidi fa parte del Sistema Museale della Provincia di Lucca ed è membro dell’Associazione Italiana Piccoli Musei. Il Museo è amministrato dall’Associazione Amici del Museo Ugo Guidi onlus che si propone di tutelare, promuovere e sviluppare la conoscenza dell’arte di Ugo Guidi e di documentare e valorizzare l’arte moderna e contemporanea.
Oggi è luogo di cultura in cui vengono allestite mostre di artisti contemporanei che dialogano attraverso opere, video, performance e installazioni con le opere di Ugo Guidi. 
L’Ente dal 2007 è sede di mostre di arte contemporanea, gemellaggi con Fondazioni, partnership e collaborazioni con Istituti Accademici: eventi che consentono ai lavori esposti, in simbiosi con quelli di Guidi, di dialogare tra passato e presente.

L’associazione OpenART Project ha sede a Lucca e a Roma promuove ed organizza manifestazioni legate alle varie forme di arte visiva con l’intento di ampliare i confini verso una fruizione dell’arte sperimentando sempre nuove modalità. OpenART collabora con Enti, pubblici e privati, interessati a un’integrazione con la cultura e l’arte, vista come vettore di sviluppo e arricchimento culturale; in linea con la sua natura di promotrice dell’arte, organizza incontri, convegni e seminari di studio, svolgendo anche attività didattica.

Lascia un commento

+ 86 = 89