20180111_165525

PITTI UOMO / 16. Gucci Garden, un’esperienza sensoriale firmata dal geniale Alessandro Michele, direttore creativo della maison (con fotogallery)

Moda e Artigianato

L’edificio è sempre lo stesso, lo storico Palazzo della Mercanzia a fianco di Palazzo Vecchio, affacciato su piazza della Signoria. Il Museo Gucci è sempre al suo interno, ma il complesso adesso si chiama Gucci Garden. Un sogno, molte idee, tante emozioni e creatività. Un involucro che si schiude in un’atmosfera onirica dove, oltre ai due piani museali dedicati al grande patrimonio fashion della maison Gucci, adesso si possono degustare i piatti dell’Osteria supervisionata dallo chef Massimo Bottura, si possono ammirare abiti ed accessori dal sapore unico, si possono trovare paraventi e sedie imbottite, ceramiche e carillon fra il negozio esclusivo e lo spazio vendita del bookshop. Entrare in Gucci Garden diventa un’esperienza sensoriale, intrisa dei simbolismi ora bucolici ora esagerati del direttore creativo della maison, Alessandro Michele, un artista a tutto tondo, che fonde in un unicum speciale fantasia, sogno, genialità. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

87 + = 93