20180111_190618

PITTI UOMO / 15. Il Bisonte racconta la “sua” Toscana. Il progetto KM. 30 a Palazzo Corsini e le installazioni di Felice Limosani (con video e fotogallery)

Moda e Artigianato

Palazzo Corsini si è illuminato poco dopo l’ora del tramonto, in una giornata un po’ uggiosa di gennaio, per inaugurare ufficialmente il nuovo showroom del brand Il Bisonte, per celebrare i saperi e i sapori di un territorio (la Toscana), per parlare del progetto KM. 30 (ovvero la filiera della produzione tutta raccolta attorno a Pontassieve dove ha sede l’azienda), per ammirare le installazioni dell’artista Felice Limosani e la proiezione del cartone animato (nel video caricato in questo articolo) sulle facciate interne del palazzo principesco. Il cartoon ha per protagonisti tanti bisontini e Wanny Di Filippo (nella foto sopra il titolo), il creativo fondatore del marchio che ha salutato i tanti amici arrivati in showroom per l’evento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo spazio nel centro città segna un tratto leggermente al di fuori dalla cortissima filiera de Il Bisonte. Una filiera a KM. 30 in cui tutta la produzione si concentra nei dintorni di Pontassieve, distretto vicino a Firenze ad alta concentrazione di artigiani, modellisti e pellettieri e dove da sempre nascono, lavorati a mano con passione e maestria, gli accessori Il Bisonte. A Pontassieve il brand ha il suo stabilimento principale con il centro creativo, la produzione del campionario e la modelleria. Le 25 aziende con cui Il Bisonte collabora sono tutte nel raggio di pochi chilometri e vantano un know-how artigianale unico.

In occasione della 93° edizione di Pitti Immagine Uomo a Firenze, Il Bisonte Km 30 – persone, talento e sapori di una terra unica – è così diventato il titolo di una videoinstallazione curata da Felice Limosani nei nuovi spazi di Palazzo Corsini. Un vero e proprio percorso espositivo che racconta artisticamente la vacchetta conciata al vegetale e che ritrae con linguaggio poetico e contemporaneo le donne e gli uomini che vivono e lavorano nel territorio.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

7 + 2 =