medici

Palazzo Medici Riccardi, crescono i visitatori fra bellezze artistiche e mostre. Da Bansky ai costumi dei Medici realizzati per la fiction su Raiuno

Da non perdere, Firenze

Continua, a Firenze, la crescita del Museo di Palazzo Medici Riccardi, che nel mese di ottobre 2018 ha registrato una crescita del 29% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, e tutto senza contare il vero e proprio boom di visitatori nei giorni del Ponte di Ognissanti: 6.906 in quattro giorni. “Esprimo molta soddisfazione per gli ultimi dati di Palazzo Medici Riccardi – ha dichiarato a margine del convegno internazionale ‘Unity in diversity’ Dario Nardella, sindaco della Città Metropolitana di Firenze, che ha sede nel Palazzo – Firenze vuol dire gli Uffizi, Palazzo Vecchio o l’Accademia, certamente, ma la città presenta una quantità di istituzioni culturali e di siti museali di straordinaria ricchezza; musei che, da soli, farebbero la fortuna di qualsiasi città del mondo. Il successo di Palazzo Medici Riccardi dimostra che se riusciamo a valorizzare i siti apparentemente “adombrati” dalla fama dei musei più celebri, diamo una risposta al problema della concentrazione e delle file interminabili che si trovano davanti ad alcuni importanti luoghi della città.”

Dunque, maturano ulteriormente i frutti di una politica di valorizzazione culturale e di un percorso che da tempo ha visto l’amministrazione metropolitana impegnata nel potenziamento museale del primo palazzo dei Medici, un luogo ricco di storia e di capolavori artistici, ma in grado di offrire oggi anche i più moderni servizi per i visitatori: a partire dal nuovo bookshop e dalla nuova biglietteria, inaugurati lo scorso settembre, che hanno contribuito a regolare e indirizzare i flussi dei numerosi visitatori che attraversano il meraviglioso Cortile di Michelozzo, senza scordare le visite guidate e le attività dedicate alle scuole, oltre ai nuovi canali di comunicazione digitale. Sono i primi passi di un progetto più ampio: la Città Metropolitana ha infatti sposato il progetto di valorizzazione presentato nel 2016 dall’Associazione MUS.E, impegnata nella valorizzazione del patrimonio civico, che prevede la crescita e lo sviluppo del Palazzo grazie alla promozione di attività culturali, servizi e progetti.

Le esposizioni in corso

A contribuire alla crescita degli ingressi ha giocato sicuramente un ruolo la mostra dedicata al genio della street art Banksy, “This is not a photo opportunity”. L’esposizione, a cura di Gianluca Marziani e Stefano S. Antonelli, promossa e prodotta da MetaMorfosi Associazione Culturale, sarà visitabile fino al 24 febbraio 2019.

A questa importante mostra si aggiunge inoltre la presenza dei costumi confezionati per la fiction “I Medici. Lorenzo il Magnifico”: capolavori sartoriali realizzati da Alessandro Lai per la serie tv prodotta da Lux Vide e in onda su Raiuno. Gli abiti saranno esposti fino al 20 novembre 2018 nelle sale del percorso museale e del Caminetto di Palazzo Medici Riccardi.

******I MEDICI IN TV

Dopo lo straordinario successo di pubblico e critica della prima stagione sono tornati, con una seconda attesissima serie, “I Medici” nella nuova produzione internazionale Rai e Lux Vide incentrata questa volta sulla figura di Lorenzo il Magnifico, uno dei principali protagonisti del Rinascimento italiano. Anche questo nuovo progetto – si legge nella scheda della Rai – è stato realizzato all’insegna dell’altissima qualità, una cura del dettaglio che ha riguardato ogni aspetto della produzione: dalla scrittura alla regia, dalle scenografie nei luoghi originali ai costumi, fino ad arrivare alla colonna sonora firmata ancora una volta da Skin e Paolo Buonvino. Un grande investimento editoriale che nasce sulla scia dei sette milioni di spettatori con una media share del 27,7 che hanno seguito gli episodi della prima serie andati in onda due anni fa sempre su Raiuno. “Medici – Lorenzo il Magnifico” è una produzione Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction, Big Light Productions, Altice Group, distribuita da Beta Film e prodotta da Luca Bernabei e Frank Spotnitz. La serie è ideata da Frank Spotnitz e Nicholas Meyer, per la regia di Jon Cassar e Jan Maria Michelini. Gli otto episodi da 50 minuti sono in programmazione su Raiuno fino al 23 novembre 2018.

Il cast internazionale: Daniel Sharman, che vestirà i panni di Lorenzo De’ Medici, Bradley James, Sarah Parish, Alessandra Mastronardi, Julian Sands, Matteo Martari, Synnøve Karslen, Aurora Ruffino, Matilda Lutz, Guido Caprino, Charlie Vickers, Sebastian De Souza, Callum Blake, Jack Bannon, Jacob Fortune Lloyd, Tam Mutu, Miriam Dalmazio, Alessio Vassallo. Con la partecipazione di Filippo Nigro nel ruolo di Luca Soderini, Annabel Scholey in quello di Contessina De’ Medici, Raoul Bova nei panni di Papa Sisto IV e Sean Bean in quelli di Jacopo Pazzi.

Lascia un commento

9 + 1 =