FullSizeRender-14

Maggio Musicale Fiorentino, il 5 maggio giornata inaugurale. Lectio magistralis, gli ottoni alla Loggia dei Lanzi, Zeffirelli, la danza e l’opera lirica “Cardillac”

Concerti e Lirica, Firenze

La 81ma stagione del Maggio Musicale Fiorentino sta per andare in scena. Si comincia il 5 maggio 2018: ecco il programma dell’intensa giornata che alza il sipario sul tradizionale appuntamento.

  • LECTIO MAGISTRALIS – alle ore 11 presso l’Università degli studi di Firenze, piazza San Marco 4. Bernardo Valli parlerà di “Tragedie e progressi del Novecento”.
  • OTTONI DEL MAGGIO – Gli Ottoni del Maggio Musicale Fiorentino saranno alla Loggia dei Lanzi – 5 maggio ore 12 – in occasione della giornata inaugurale del LXXXI Festival del Maggio. Il programma prevede: Claudio Monteverdi / Sonata sopra Sancta Maria ora pro nobis;  Henry Purcell / Trumpet tune and air; William Byrd / The Earl of Oxford’s march; Gabriel Fauré / Pavane op.50; Paul Drayton / Antique Suite (brass a 10); Ennio Morricone / 2 Songs (Two Songs); Traditional / Amazing Grace; Nino Rota-Nicola Piovani / Cinema all’Italiana; Hoagy Carmichael / Stardust; Leroy Anderson / Bugler’s Holiday. Direttore Giampaolo Azzeri. Ingresso libero
  • OMAGGIO A FRANCO ZEFFIRELLI – Un concerto  con cui viene reso omaggio al grande regista fiorentino attraverso alcune pagine tratte dalle opere predilette da Zeffirelli, che come regista ha affrontato più volte nella sua carriera. In apertura “Il giardino della bizzarria” del compositore, da poco scomparso, Daniele Lombardi: una commissione del Maggio Musicale Fiorentino in prima assoluta. Ne scrive il musicista: “in botanica vengono definiti bizzarri certi genotipi di rari agrumi come quelli del giardino della Villa Medicea di Castello che contiene 500 piante, tra grandi e piccole. Questa composizione richiama sia il senso del bizzarro, come qualcosa di singolare, di originale, di stravagante, sia questa enorme varietà di agrumi, inaspettati in un giardino all’italiana”. A seguire musiche di Giacomo Puccini eseguite dal Coro di voci bianche e dall’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e dalla Scuola di Musica di Fiesole. In collaborazione con Accademia del Maggio Musicale Fiorentino, Fondazione Franco Zeffirelli e Firenze dei Bambini. Direttore Lorenzo Fratini, pianoforte Rodolfo Alessandrini e Mauro Zuccante, video Vincenzo Capalbo (Art Media Studio). Sabato 5 maggio 2018, ore 15:30 presso la Fondazione Franco Zeffirelli – piazza San Firenze 5 / Firenze.
  • FIRENZE BALLO. 1944 / GRANDE ADAGIO POPOLARE – Una danza comune di centinaia di Pulcinella interpretati da perfomer, danzatori, cittadini. Con danze minime e frammenti di canto. “Pratica gestuale – si legge nella scheda – che accomuna e unisce una comunità consapevole al gesto e alla condivisione e che raccoglie, durante il cammino, il respiro del paesaggio (…). Il progetto nasce pensando al grande spazio davanti al teatro del Maggio e come questo possa risuonare nella natura del Parco Monumentale delle Cascine fino alla Palazzina dell’Indiano: spazi comuni del cittadino che democraticamente cammina e si sospende al gioco della natura” (Virgilio Sieni). Un progetto di formazione di Sieni, una produzione Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e Virgilio Sieni / Centro Nazionale di produzione sui linguaggi del corpo e della danza. Coreografia Virgilio Sieni, Musica eseguita dal vivo da Daniele Roccato. Corpo di ballo Compagnia Virgilio Sieni / Accademia sull’arte del gesto. Con la partecipazione di cittadini, danzatori, performer. Con la partecipazione del Centro Coreografico Internazionale Opus Ballet. Sabato 5 maggio 2018 ore 17 ed ore 18. Ingresso libero. Piazza Vittorio Gui.
  • RE-MARK – E’ la creazione site specofic di danza e multimedia del coreografo di origini tibetane Sang Jijia che apre in prima assoluta la XV edizione del Festival Fabbrica Europa alla Stazione Leopolda. A tre anni dal successo di “As If to Nothing”, in collaborazione con il Maggio Musicale Fiorentino, il coreografo – allievo, danzatore e assistente di William Forsyth – lavora insieme a otto giovani danzatori selezionati per l’occasione. Re-Mark è una produzione multimediale di Fondazione Fabbrica Europa nell’ambito del Maggio Fiorentino. Interpreti Carolina Amoretti, Gianfrancesco Giannini, Isabella Giustina, Claudia Mezzolla, Fabio Novembrini, Pietro Pireddu, Violeta Wolff Mena e Valentina Zappa. Coreografia Sang Jijia, regia video Tommaso Arosio, musica live Spartaco Cortesi. Sabato 5 maggio 2018 alle ore 22.30 e 23.59; domenica 6 maggio alle 18 e alle 23; lunedì 7 maggio alle 19, alle 20, alle 21; martedì 8 maggio alle 19, alle 20 e alle 23. Alla Stazione Leopolda, viale Fratelli Rosselli / Firenze. Biglietti: in vendita esclusivamente presso i punti vendita Boxoffice Toscana e su www.boxol.it
  • CARDILLAC – di Paul Hindemith “Cadillac” è la storia di un’ossessione, quella di un artista incapace di staccarsi dalle proprie creazioni arrivando all’emarginazione, all’omicidio e al linciaggio del popolo/pubblico. “Paul Hindemith – si legge nella scheda – compose l’opera influenzato dai capolavori tragici dell’espressionismo tedesco: le atmosfere cupe e tenebrose di una Parigi in preda a continui omicidi sono facilmente accostabili alle spigolose ambientatazioni in bianco e nero di Das Cabinet des Dr. Caligari, e la stessa pazzia di Cardillac è un delirio portato all’esagerazione, oltre la morte. Cardillac è un orafo, ma più che un artigiano che produce oggetti di consumo si sente un artista, un creatore; la sua furia omicida sembra colpire chi considera i suoi gioielli come come mezzi di distinzione sociale o di seduzione, incapaci di comprendere il loro valore artistico: il diverso valore delle opere per il loro creatore e per coloro che le acquistano è il nodo centrale dell’opera di Hindemith”. Opera in tre atti e quattro scene su libretto di Ferdinand Lion da Das Fräulein von Scuderi di E.T.A. Hoffmann. Musica di Paul Hindemith. Prima rappresentazione: 9 novembre 1926 al Semperoper di Dresda.Direttore Fabio Luisi, regia Valerio Binasco, assistente alla regia João Carvalho Aboim, Light designer Pasquali Mari, scene Guido Fiorato, assistente scenografia Anna Varaldo, costumi Gianluca Falaschi, assistente costumista, Anna Missaglia Maestro del Coro Lorenzo Fratini.Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino. Cast: Cadillac / Martin Gartner; La figlia / Gun-Brit Barkmin; L’ufficiale / Ferdinand von Bothmer; Il commerciante d’oro / Pavel Kudinov; Il cavaliere / Johannes Chum; La dama
    Jennifer Larmore; Il comandante della polizia militare. Adriano Gramigna Sabato 5 maggio 2018 alle ore 19; mercoledì 9 maggio alle ore 20, sabato 12 maggio alle ore 15.30, martedì 15 maggio ore 20. Prezzi da 10 a 100 euro.

Lascia un commento

+ 6 = 9