(DPA) BERLINALE 2012 – PHOTOCALL FILM – CESARE DEVE MORIRE –

Lutto nel mondo del cinema: è morto Vittorio Taviani. Con il fratello Paolo ha firmato grandi capolavori del cinema italiano

Focus, Pisa

Lutto nel mondo del cinema: è morto a Roma Vittorio Taviani, fratello di Paolo, con il quale  ha firmato alcuni dei film più importanti della storia del cinema italiano, considerati nel mondo veri capolavori. Vittorio, nato a San Miniato il 20 settembre del 1929 (come Paolo, di due anni più giovane), era ammalato da diverso tempo.

itaviani
Vittorio (a destra) e Paolo Taviani a Berlino nel 2012 con l’Orso d’oro vinto per “Cesare deve morire”

La filmografia dei fratelli Taviani, entrambi appassionati di cinema fin da adolescenti e animatori all’epoca del Cineclub di Pisa, è molto vasta. Si trasferirono a Roma negli anni Cinquanta dove cominciarono la loro attività cinematografica con alcuni documentari. I Taviani hanno così firmato in oltre sessant’anni di attività, pellicole come “Padre Padrone” (Palma d’oro a Cannes nel 1977), “La Notte di San Lorenzo”, “Kaos”, fino a “Cesare deve morire” nel quale i detenuti di Rebibbia, a Roma, recitano in carcere la tragedia di William Shakespare. Con quel film hanno vinto l’Orso d’oro a Berlino nel 2012 nonché il David di Donatello come miglior film e migliore regia.

La morte di Vittorio Taviani è stata annunciata da una delle figlie. I funerali saranno in forma privata e non ci sarà camera ardente.

Lascia un commento

+ 44 = 53