Loving Cecil_Cecil Beaton in New York in the 30’s _LSDA2018

LO SCHERMO DELL’ARTE. Prima italiana di “Love, Cecil”, le altre pellicole in programma

Cinema & TV, Firenze

Ultimo giorno a Firenze dello Schermo dell’Arte Film Festival. Ecco il programma di domenica 18 novembre 2018.

Le Murate. Progetti Arte Contemporanea


ore 11:00 – 19:30 mostra European Identities. New Geographies in Artists’ Film and Video

Cinema La Compagnia


ore 18:00 Prima italiana The Price of Everything di Nathaniel Kahn
ore 19:45 Alla presenza dell’artista Monelle di Diego Marcon
ore 20:20 Prima italiana Blue di Apichatpong Weerasethakul
ore 20:35 Alla presenza dell’artistaWho Was the Last to Have Seen the Horizon?
ore 21:00 Visio – Young talent acquisition Prize
a seguire
Prima italiana alla presenza della regista Love, Cecil di Lisa Immordino Vreeland

ore 18:00 Prima italiana The Price of Everything di Nathaniel Kahn
Stati Uniti, 2018, 99’. Il film indaga i motivi che hanno trasformato il mondo dell’arte in un mercato multimilionario riunendo interviste a curatori, collezionisti, art dealers e artisti tra i quali Jeff Koons e Larry Poons: un mondo per molti versi superficiale, dove capolavori vecchi e nuovi sono venduti a prezzi dieci volte più alti di quelli che avrebbero avuto solo quindici anni fa. Ma l’arte è davvero qualcosa che si può valutare con il denaro?

Ore 19:45 Alla presenza dell’artista Monelle di Diego Marcon
Italia, 2017, sonoro, 16’Alcune ragazze giacciono addormentate nella Casa del Fascio di Terragni a Como. Alcune inquietanti figure animate in CGI intente in attività misteriose si aggirano nello spazio. Esse sono visibili soltanto nei momenti in cui le immagini vengono rivelate dalla luce di un flash. Poi questa si spegne e le rigetta nell’oscurità.

Blue by Apichatpong Weerasethakul_02_LSDA2018

Ore 20:20 Prima italiana Blue di Apichatpong Weerasethakul (foto a sinistra).
Francia, Thailandia, sonoro, 2018, 12’16’’Una donna giace sveglia in mezzo alla notte. Fuori è allestito un set con fondali rappresentanti due paesaggi che si alternano a significare lo stato intermedio tra sogno e realtà. In questo corto, l’artista e filmmaker thailandese condensa le atmosfere surreali tipiche del suo cinema simulando uno scenario in cui i paesaggi dipinti rappresentano la possibilità di cambiare ciò che vediamo quando ci troviamo tra il sonno e la veglia.

Ore 20:35 Alla presenza dell’artista
Who Was the Last to Have Seen the Horizon? di Driant Zeneli, Italia, 2018, sonoro, 6’15”Cinque personaggi finiscono con il perdersi nell’orizzonte, fluttuando in un ambiente alieno, oscuro e silenzioso. Zeneli utilizza le immagini in movimento per avverare sogni che da sempre fanno parte dell’immaginario collettivo.

ore 21:00
 Visio – Young talent acquisition Prize

a seguire

Prima italiana alla presenza della regista Love, Cecil (foto sopra il titolo) di Lisa Immordino VreelandStati Uniti, 2017, 98’Il fotografo, scrittore, vincitore di Oscar Cecil Beaton ha da sempre incarnato i più significativi cambiamenti culturali e politici del XX secolo. La regista di Peggy Guggenheim: Art Addict ha messo insieme preziosi materiali d’archivio e fotografie per realizzare il ritratto sincero di una personalità complessa e un talento unico.

 

Lascia un commento

87 + = 89