freddy2

È morta Montserrat Caballé. Il ricordo di Zeffirelli con cui lavorò in “Un ballo in maschera”, “Aida” e “Tosca” con Pavarotti a New York. Il pop di “Barcelona” con Freddie Mercury. Il Premio Puccini nel 1987

Concerti e Lirica

Il mondo della lirica è in lutto per la morte di Montserrat Caballé. Il grande soprano, una delle voci liriche più belle del Novecento, è scomparsa a 85 anni. Era ricoverata dal mese di settembre nell’ospedale Sant Pau di Barcellona e per volere dei familiari non sono state rese note le cause del decesso. Nel corso della sua lunghissima carriera, Caballé è stata protagonista di circa 90 opere per oltre quattromila rappresentazioni. Celeberrimo è rimasto il suo duetto pop con Freddie Mercury, frontman dei Queen, nel brano “Barcelona” che nell’87 fu un successo a livello internazionale. Sposata con il tenore spagnolo Bernabe Marti, 89 anni, Montserrat Caballé lascia i figli Berbabe Marti Jr. e Montserrat Marti, anche ei cantante lirica.

Montserrat_Caballé_1969cr

“La perdita della Caballè segna la fine di un’epoca di grandissime cantanti. La Montserrat è stata una tra le più grandi soprano dei nostri tempi. La sua dipartita mi addolora profondamente”. Con queste parole il Maestro Franco Zeffirelli ha commentato la scomparsa della cantante catalana. Nell’arco dell’ultimo mezzo secolo Monteserrat Caballè e Franco Zeffirelli hanno collaborato in diverse produzioni memorabili. Per la regia di Zeffirelli, accanto a Josè Carreras e a Renato Bruson la Caballè interpretò Amelia ne “Un ballo in maschera” di Giuseppe Verdi che andò in scena alla Scala di Milano dal 13 febbraio 1975.

Meno di un anno dopo – il 28 gennaio 1976 sempre alla Scala – la coppia tornò a lavorare insieme: per il riallestimento della celebre “Aida” del 1963, diretta da Thomas Schippers, Zeffirelli collaborò con Montserrat Caballé e Carlo Bergonzi ottenendo un enorme successo. Infine, da non scordare l’ensemble Caballè – Pavarotti nella “Tosca” del Metropolitan di New York del 1985, sempre sotto l’attenta direzione di Franco Zeffirelli. Grande il legame con la musica di Puccini: nel 1987 la cantante ricevette il Premio Puccini della Fondazione di Torre del Lago dove fu anche protagonista di un recital di arie pucciniane nel 1985.

 

Lascia un commento

+ 23 = 25