Aug. 2014 – Foggia, Italy -Portrait of a Tomato Picker

L’immagine come elemento della narrazione contemporanea. A Prato incontro e workshop (di sei giorni) con Dario Bosio

Arte, Prato

All’interno dell’attuale contesto mediatico e comunicativo, l’immagine ha acquistato un valore narrativo unico e imprescindibile. Specie di fronte al crescente numero di immagini a cui siamo esposti quotidianamente, è diventato importantissimo – per chi si propone di raccontare storie – riconoscere e produrre narrative visuali che spicchino per qualità e autorialità (nella foto sopra il titolo: Foggia, Italy -Portrait of a Tomato Picker©Dario Bosio).

Dario Bosio
Dario Bosio
Dario Bosio (foto a destra), fotografo e film-maker documentario fondatore di Darst Projects, da anni lavora conla narrativa multimediale, collaborando con riviste e televisioni internazionali e sperimentando modiinnovativi di raccontare storie attraverso il mezzo visuale.Durante un evento aperto al pubblico 13 ottobre alle ore 21, Dario presenterà il suo lavoro e percorso, dai primi lavori fotogiornalistici all’esperienza come photo-editor di Metrography in Iraqnel 2015, dalla produzione del web-documentario Map of Displacement in Kurdistan Iracheno ai progetti di stampo antropologico sulle migrazioni in Europa. L’evento si propone di stimolare il dibattito sul ruolo dell’immagine documentaria oggi, sulle sue contraddizioni e punti di forza, e sulle sue possibili direzioni in futuro.
Aug. 2014 – Foggia, Italy -The final part of the journey of one of the workers, sailing from Libya to Lampedusa (Italy) and then to the mainland©Dario Bosio
Foto a sinistra: Foggia, Italy -The final part of the journey of one of the workers, sailing from Libya to Lampedusa (Italy) and then to the mainland.

Durante il successivo workshop intensivo di 6 giorni (13-14-15 e 21-22 ottobre 2017), i partecipanti lavoreranno insieme a Dario alla produzione di un cortometraggio documentario sul territorio di Prato, affrontando tutti gli aspetti del workflow, dallo storyboarding iniziale alla pianificazione dell’intervista, dallo shooting all’editing – sempre tenendo in grande considerazione l’autorialità nella produzione di ogni storia. Il prodotto finale di ogni partecipante sarà uno short-doc pronto per la pubblicazione e la diffusione online.

Tutti gli appuntamenti si terranno presso la sede di Sedici all’interno della corte di Via Genova, 17 a Prato.

Dario Bosio – Terminati gli studi in Media e Giornalismo, Dario Bosio si specializza in Fotografia Documentaria e Videomaking alla DMJX, Danimarca, e completa il Master in Antropologia Visuale alla Freie Universität di Berlino. Nel 2013 è intern di NOOR Images Amsterdam, e successivamente project manager, co-curatore e assistente di produzione al 10b Photography di Roma. Nel 2015 si trasferisce in Iraq dove lavora come photo-editor di Metrography, la prima agenzia fotografica irachena. In quel periodo co-produce e cura il progetto “Map of Displacement”, un’indagine di un anno sulla vita degli sfollati iracheni. Nella sua pratica di fotografo e videografo documentario si focalizza su temi sociali e muove volontariamente oltre il classico linguaggio fotogiornalistico. I suoi progetti sono andati in mostra in numerosi festival e eventi in tutto il mondo e pubblicati da alcuni tra i più importanti magazine e giornali internazionali. Il suo interesse principale risiede nello studio della natura stessa delle immagini e il modo in cui costruiamo e abbiamo esperienza della nostra realtà attraverso il mezzo visuale. Attualmente vive a Torino ed è il co-fondatore e direttore artistico di DARST, un laboratorio di ricerca e produzione di progetti documentari.
Per info sul workshop: sedici.info@gmail.com

Articoli Correlati

Lascia un commento

28 + = 37