Verso Iris – Audizioni da tutto il mondo al Goldoni per il Mascagni Opera Studio (foto1)

“Iris” al Goldoni: cantanti da tutto il mondo per l’audizione. Prende forma il nuovo allestimento dell’opera di Mascagni

Da non perdere, Livorno, Lucca, Pisa

Sono arrivati al Teatro Goldoni di Livorno provenienti da tutto il mondo (Italia, Francia, Russia, Giappone, Uruguay, ecc.), i cantanti chiamati a sostenere l’audizione (nella foto sotto a destra e sopra il titolo) per partecipare al prossimo Mascagni Opera Studio, il cantiere lirico di alta formazione sul repertorio mascagnano della Fondazione Goldoni che si concluderà nel mese di dicembre con la Masterclass condotta dal soprano di fama internazionale Paoletta Marrocu.Verso Iris – Audizioni da tutto il mondo al Goldoni per il Mascagni Opera Studio (foto2)

Un passaggio formativo dal quale scaturiranno componenti del cast per Iris, il capolavoro di Mascagni atteso al Goldoni per la stagione lirica e di cui nel 2018 ricorreranno i 120 anni della première. L’opera sarà in scena al Goldoni il 16 e 17 dicembre 2017 mentre il 13 e 14 gennaio 2018 sarà al Verdi di Pisa. Infine il 10 e 11 febbraio Iris sarà al Teatro del Giglio di Lucca.

Alla presenza dei direttori artistici del Goldoni di Livorno Alberto Paloscia e del Verdi di Pisa Stefano Vizioli (che coproducono il titolo con il Giglio di Lucca), insieme ad una docente del corso, il mezzosoprano Laura Brioli e con Anna Cognetta al pianoforte, i candidati hanno eseguito ciascuno due diverse arie del repertorio lirico e mascagnano (nella foto in basso a sinistra la commissione al lavoro).Audizione al Goldoni_La commissione al lavoro 9Ott17_1

Tra cui specificatamente i momenti salienti dell’opera “nipponica” che per la prima volta in un teatro italiano sarà firmata da un regista proveniente dal paese del Sol Levante, Hiroki Ihara, uomo di teatro già noto in Italia per alcune produzioni operistiche di successo, mentre la parte musicale sarà curata da un interprete di grande esperienza verista quale il milanese Daniele Agiman, direttore principale per il repertorio italiano proprio all’ Opera di Osaka.

 

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

7 + 3 =