1 LOW – Il padre – Gabriele Lavia_ ph. Tommaso Le Pera

“Il padre” di Strindberg con Gabriele Lavia: debutto a Pontedera, poi alla Pergola di Firenze. A Bientina c’è “Interrail” e a Marcialla “Nuda proprietà”

Firenze, Pisa, Teatro e Danza

Lavia si confronta (per la terza volta) con Strindberg

Dopo Brecht e Pirandello, Gabriele Lavia si confronta per la terza volta nella sua carriera con “Il padre” di Strindberg. La nuova produzione della Fondazione Teatro della Toscana diretta e interpretata da uno dei maestri della scena italiana è in prima nazionale al Teatro Era di Pontedera sabato 13 (ore 21) e domenica 14 gennaio 2018 (ore 17.30) e alla Pergola di Firenze da martedì 16 a domenica 21 gennaio 2018  (ore 20.45, domenica ore 15.45). Sul palco al fianco di Lavia Federica Di Martino. La casa, la famiglia, la resa dei conti, motivi simbolici per il drammaturgo svedese, vengono qui portati a un confronto ultimativo, che si impone con la lucidità dell’allucinazione (le foto sono di Tommaso Le Pera).

“L’azione di quest’opera – afferma Gabriele Lavia – è tutta interiore e stretta nella morsa tragica dell’unità di tempo, luogo e azione nella quale deve essere compiuto il ‘delitto perfetto’: l’omicidio psichico. Il nostro spettacolo precipita l’azione dentro una vertigine di velluto rosso sangue dove il quieto salotto familiare comincia ad ‘affondare’ nel naufragio di ogni certezza. È il naufragio del mondo e della storia. Ma forse la vita non è altro che un naufragio”. 2 LOW – Il padre – Federica Di Martino, Gabriele Lavia, Anna Chiara Colombo_ ph. Tommaso Le Pera

Il Capitano di cavalleria Adolf viene a scontrarsi con la moglie Laura sull’educazione da impartire alla figlia Berta. La consorte non esita a instillare nell’animo dell’uomo un dubbio atroce: la sua stessa paternità. Il lungo calvario mentale di Adolf lo sprofonda in un’angoscia devastante, fino a farlo precipitare, prosegue Lavia, “nell’abisso della perdita di ogni ‘certezza ontologica’ dello statuto virile della paternità”. Una partita inesorabile di dare e avere, dove ogni segno sposta la bilancia di una macchinosa contabilità cosmica. Con Giusi Merli, Gianni De Lellis, Michele Demaria, Anna Chiara Colombo, Ghennadi Gidari, Luca Pedron. Scene di Alessandro Camera, costumi di Andrea Viotti, musiche di Giordano Corapi, luci di Michelangelo Vitullo.
Dopo Pontedera e Firenze la tournée de Il padre toccherà Roma, Bologna, Milano, Torino, Genova, Udine.

Attrici e cantanti per raccontare l’Europa

Uno spettacolo musicale per raccontare e descrivere l’Europa è in programma sabato 13 gennaio 2018 alle 21,30 al Teatro delle Sfide di Bientina, in Via XX settembre, 30, dove Frequenza Alfa Teatro mette in scena “Interrail” (foto sopra il titolo). Scritto e diretto da Stefano Filippi. Con sei giovani attrici cantanti: Alice Casarosa, Greta Cassanelli, Carolina Cavallo, Valentina Grigò, Ilaria Orselli, Irene Rametta. Vincitore di molti premi tra cui il bando Cantiere Futuro 2015.interrail 1

All’interno della quarta stagione (edizione 2017/2018) del “Teatro Liquido” di Guascone Teatro, ovvero “Utopia del Buongusto” (il festival estivo) in tempi freddi. Occasione allegra per star bene, essere attraversati da bei pensieri e migliorarsi la vita. Direzione artistica di Andrea Kaemmerle. Informazioni 328 0625881 e 3203667354, info@guasconeteatro.it, www.guasconeteatro.it. Biglietti: 10 euro intero – 8 euro ridotto.

Sarà uno spettacolo teatrale ma anche un concerto, dove i ruoli di attore e cantante si fondono uno nell’altro a servizio di un racconto per immagini e suoni che, come i paesaggi dal finestrino di un treno, scorrono senza soluzione di continuità davanti allo sguardo. In scena sei attrici-cantanti mosse da un tourbillon di cambi costume che scandiscono viaggio e frontiere, storia e memoria, personaggi ed eventi. Un viaggio attraverso il vecchio continente, come si usava con l’ormai mitico biglietto Interrail, che racconta con leggerezza il valore della diversità e la ricchezza delle culture regionali, senza perdere di vista le contraddizioni e le criticità di un continente in continua trasformazione e ricerca di identità. Uno spettacolo dove tutto o quasi è a vista, dove lo spazio scenico è riempito dalle voci, dai corpi e dai costumi delle attrici in caleidoscopico trasmutarsi, un lavoro dove più che raccontare si prova ad evocare, più che dire si accenna, più che affermare si rammenta, usando spesso l’ironia e il paradosso.

Il teatro popolare toscano in scena a Marcialla con “Nuda proprietà”

Risate più che assicurate con il teatro popolare toscano, al Teatro Comunale Regina Margherita di Marcialla (Barberino val D’Elsa – Firenze – Via Amelindo Mori, 20). Sabato 13 gennaio 2018 alle 21,30 e domenica 14 gennaio alle 17,00, il gruppo teatrale NeArteNeParte presenta “Nuda proprietà”. Commedia brillante in 2 atti in vernacolo fiorentino, liberamente ispirata al testo teatrale di Ilaria Filipponi. Regia di Gabriele Zeetti.nuda-proprietà

In scena un giovane trovatello. Due zie anziane molto arzille. Un nipote ipocondriaco. Una nipote avida di denaro. Uno strozzino burbero. Un architetto galante e due vicine di casa assai particolari. Tra conflitti familiari, risate e colpi di scena, ecco un’esilarante commedia diretta dal giovane attore e regista fiorentino Gabriele Zeetti. In scena la Compagnia Teatrale “NeArteNeParte” con Serena Berti, Lucia Bellini, Norma Del Gaudio, Antonio Grande, Raffaelle Gulli, Valentina Lombardi, Saro Viviano,Valentina Volpe, Simone Zini. 

La direzione artistica. Al fianco della direzione artistica di Gianfranco Martinelli (prosa, altri eventi e Jazz & Wine), troviamo Italo Pecoretti che firma il contenitore dedicato al teatro ragazzi, mentre Ornella Detti e Laura Masini pensano al teatro popolare toscano.

Organizzazione generale dell’associazione culturale “Marcialla”, con il contributo e la collaborazione dell’Unione Comunale del Chianti Fiorentino, Comune di Certaldo, Regione Toscana e Città Metropolitana di Firenze, Sliding Theaters. La sezione Jazz & Wine si svolge in collaborazione con Music Pool. Partner Radio 3 Network.

Informazioni: Il Teatro comunale Regina Margherita è in Via Amelindo Mori 20 • 50021 Marcialla – Barberino Val D’Elsa (Firenze) – Telefono e Fax 055 8074348 – www.teatromargherita.org – info@teatromargherita.org

Prevendita biglietti: Caffè Italia/Tavarnelle Val di Pesa – telefono 055 8077024, Merceria Gabbrielli/Marcialla – telefono 055 8074217, Bar Sport Barberino Val d’Elsa – Telefono 055 8075022. Giardino Sotto Vico/Vico d’Elsa telefono 331 4048373 – 055 7476313.

 

Lascia un commento

+ 70 = 76