artimino

In attesa della notte di San Lorenzo, incontro su “Etruschi e buon vino” al Museo archeologico di Artimino. Con degustazione

In cantina e in cucina, Prato

La storia del vino in Toscana, e nella zona di Carmignano, ha radici molto lontane, già gli Etruschi di Artimino coltivavano la vitis vinifera e producevano una bevanda singolare, ricca di aromi e profumi. Di curiosità a tradizioni del popolo etrusco legate al vino si parlerà martedì 7 agosto 2018 (ore 17.30) al Museo archeologico di Artimino nell’incontro “Etruschi e buon vino”. Prima un viaggio in compagnia di un’archeologa fra le sale e i reperti del Museo, al termine una degustazione guidata di vini della Tenuta di Artimino. L’attività ha un costo complessivo di 5 euro.

Stelle e divinità protagoniste invece nell’appuntamento di venerdì 10 agosto 2018 (ore 21) dedicato in particolare ai più piccoli (età consigliata dai 5 ai 10 anni). Una visita didattica al Museo archeologico porterà i partecipanti alla scoperta della religione etrusca e dei suoi rituali che comprendevano anche l’osservazione della volta celeste e quale occasione migliore se non proprio la notte di San Lorenzo, la più magica dell’estate? Al termine i bambini creeranno una copia in argilla del celeberrimo “Fegato di Piacenza”. Per partecipare è necessaria la prenotazione, costo attività 5 euro.
Per informazioni e prenotazioni: parcoarcheologico@comune.carmignano.po.it, tel. 055 8718124, 333/9418333.

Lascia un commento

9 + 1 =