Foto stage FB

Il centro storico di Massa “travolto” dall’energia del Festival Ballet. Coreografie, musica e premiazioni pensando già all’edizione 2019

Teatro e Danza

Il Festival Ballet “special edition” convince e travolge il centro storico di Massa con l’edizione più imprevedibile (e ballata) della sua storia. E’ uno tsunami di energia e talento, coreografie originali e performance di altissimo livello che trovano gli applausi e le congratulazioni della prima ballerina della Scala di Milano, Marta Romagna, una professionista che di talento se ne intende (è partner di Roberto Bolle). Con lei in giuria, sullo sfondo dei leoni di Piazza Aranci, ci sono la beniamina di “Amici” di Maria De FIlippi, Anbeta Toromani, il mito Mauro Astolfi, la danzatrice olandese, Shirley Esseboom, il coreografo Daniele Baldi e l’Étoile, Monica Perego. Tra il pubblico, in prima fila, il neo sindaco, Francesco Persiani insieme all’assessore alla cultura e sport, Eleonora Lama a testimoniare l’attenzione e la curiosità per il principale appuntamento estivo della danza in Italia.

Appuntamento che la neo amministrazione comunale intende continuare a sostenere come ha assicurato il primo cittadino che ha consegnato il premio in marmo donato da Torano Notte e Giorno e realizzato dallo scultore Michele Monfroni. “Nel 2019 torneremo al format originale – spiega l’ideatore della kermesse Simone Ranieri – con la programmazione spalmata lungo i quattro giorni. Questa è la nostra volontà. L’obiettivo condiviso, e torneremo a parlarne con la nuova amministrazione, deve restare quello di creare opportunità per il territorio, per la città, per le attività turistiche e commerciali e per farlo è importante programmare con largo anticipo, comunicare e promuovere mesi e mesi prima. E’ stata una bella edizione, probabilmente la più alta dal punto di vista della qualità dei partecipanti a dimostrazione che il Festival Ballet è diventato una tappa della carriera di molti ballerini e coreografi”.

Alla fine di una serata piena di adrenalina e sfide a spuntarla è stata ancora una volta (dopo le edizioni del 2015 ed il 2016) la Scuola Arti’s che porta a Genova il Premio Assoluto 2018 ed altre tre delle super-sfide in calendario nella categoria gruppi classica senior, gruppi contemporaneo senior e nei gruppi modern/contemporaneo junior. Delle otto sfide tra i migliori di sempre entrano nella storia Valentina Carboncini e Ginevra Gestri (passo a due modern senior) con la coreografica Acronomy, Elisa Reniero con Giselle I Atto (solisti classica), Ludovico Murgia e Alessia Ricci con Finding it There (passo a due contemporaneo senior) ed Emozione Danza con la crew dei Dynamix tra i gruppi Hip Hop. La battaglia a tre celebra invece il primato della scuola Etoile (gruppi modern senior). Il premio speciale dnzaDance.com assegnato da Irene Romano va invece alla M.D. Academy con la coreografia Black Lines.

Il Festival Internazionale di Danza promosso ed ideato da Simone Ranieri e The Fan Events in collaborazione con il Comune di Massa ed il sostegno di partner importanti come l’Associazione un cuore un mondo, Radio Nostalgia, DanceFan, il canale SportItalia, Massa da Vivere, Brotini Spa concessionaria Audi Skoda Volkswagen e The Color Run di RCS, conferma, anche in una edizione orfana degli stage, di essere un’ottima macchina per promuovere il territorio, legare turismo e cultura con una proposta di qualità e freschezza resa ancora più “generalista” dalla presenza dalla cantante cubana regina della musica latina Cecilia Gayle capace di far ballare Piazza Aranci come in poche altre occasioni. Impeccabile la regia televisiva di Mario Maellaro (il Festival andrà in onda sul canale Sportitalia) e la conduzioni delle due voci ufficiali di Rds 100%, Filippo Ferraro e Chiara de Pisa.
Per info e aggiornamenti www.festivalballet.it.

Lascia un commento

+ 24 = 28