toscana classica

Haydn, Mozart e la prima di “Hyperion” del giovane compositore Andrea Gerratana nel doppio concerto di Toscana Classica

Firenze, Musica

Domenica 15 e lunedì 16 aprile 2018 primi concerti 2018 dell’Orchestra di Toscana Classica all’ auditorium di Santo Stefano al Ponte Vecchio a Firenze (ore 21 – biglietti 20/15 euro – sconti e promozioni per i titolari della Firenze Card – prevendite www.boxol.it e nei giorni dei concerti presso lo stesso auditorium), sede abituale di questa formazione composta da giovani professori d’orchestra, diplomati sia in Italia che all’estero. 
Diretta da Marco Alibrando, l’Orchestra di Toscana Classica affida il ruolo di solisti a Marco Vincenzi, pianoforte, e a Giovanni Inglese, violoncello.  In programma il “Concerto n. 2 per violoncello e orchestra” di Franz Joseph Haydn e il “Concerto per pianoforte e orchestra K 414” di Wolfgang Amadeus Mozart. Apre la prima assoluta di “Hyperion”, brano del giovane compositore siciliano Andrea Gerratana. 

Marco Alibrando 2018
Marco Alibrando

Haydn compose il “Concerto n. 2 in re maggiore” nel 1783 per il primo violoncello dell’orchestra del principe Esterhàzy, Antonin Kraft, grandissimo virtuoso dello strumento. Coevo è il “Concerto K 414” che Mozart concepì nel 1782, una partitura “a metà strada fra il troppo difficile e il troppo facile, molto brillanti, gradevoli all’orecchio, naturalmente senza cadere nella vacuità”, come la descrisse l’autore, in cui aleggia l’ombra del più giovane dei figli di Bach, Johann Christian. Mozart l’aveva conosciuto a Londra, vi aveva suonato assieme e gli era debitore di non pochi consigli. 
Primo classificato ai concorsi Giulio Rospigliosi, Premio Crescendo 2014, Città di Piove di Sacco e Riviera della Versilia, dove ha conquistato anche il premio del pubblico: ad appena vent’anni, Giovanni Inglese è tra i giovani talenti della classica italiana. Ha partecipato all’inserimento di alcuni studenti del “Cherubini” all’interno dell’Orchestra Toscana, sotto la direzione di Daniele Rustioni. 

Giovanni Inglese 2
Giovanni Inglese

Docente al Conservatorio di Genova, Marco Vincenzi si è diplomato nello stesso istituto per poi perfezionarsi con Maria Tipo al Conservatorio Superiore di Ginevra, ottenendo il Prix de Virtuosité nel 1986. Distintosi in numerosi concorsi, ha vinto quelli internazionali di Stresa e della Sommerakademie del Mozarteum a Salisburgo. Vanta una lunga e apprezzata carriera concertistica e i suoi dischi editi da Dynamic, sono stati recensiti più importanti riviste europee ed americane. 
Marco Alibrando vanta, a soli 31 anni, importanti esperienze in Italia e all’estero. Durante la stagione 2015/16 è stato il direttore principale dell’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina. Ha studiato con Gianandrea Noseda, Donato Renzetti, Gianluigi Gelmetti, Antonino Fogliani, Vittorio Parisi, Lutz Köhler, Romolo Gessi.

Marco Vincenzi pic
Marco Vincenzi

La stagione 2018 di Toscana Classica è realizzata con il contributo di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana e Comune di Firenze, con il patrocinio di Città Metropolitana di Firenze.

Biglietto intero 20 euro. Biglietto ridotto a 15 euro per studenti (muniti di tesserino) e over 65 (muniti di un documento). Ai titolari della “Firenze Card” del Comune di Firenze è riservato uno sconto del 15% (o tre biglietti al prezzo di due).  I biglietti sono disponibili in prevendita attraverso il circuito Box Office (www.boxol.it tel 055.210804). Servizio prevendite anche presso le sedi degli spettacoli nei giorni dei concerti, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 21. Per informazioni e prenotazioni si può contattare la segreteria di Toscana Classica, tel 055.783374 – 340.3944830 – www.toscanaclassica.com.

TOSCANA CLASSICA – Riconosciuta dalla Regione Toscana come prima struttura di produzione musicale under 35, Toscana Classica ha come finalità quella di offrire ai suoi componenti neo diplomati/neo laureati, uno sbocco professionale, realizzando  produzioni di livello con il coinvolgimento di istituzioni di prestigio. L’Orchestra di Toscana Classica è formata da giovani professori d’orchestra, diplomati sia in Italia che all’estero. Dal 1999 ha all’attivo oltre 450 concerti. Dal 2015 il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, riconoscendone i meriti, l’ha inserita tra le orchestre di Produzione Musicale Giovanili.

Lascia un commento

37 + = 39