harborea

HARBOREA / 2. Caffè letterari, decorazioni floreali, danza, concerti (al Teatro Goldoni), cibo e laboratori per bambini. Con tutto il fascino dei giardini d’Oltremare

Da non perdere, Livorno

Dopo la mostra-mercato, ecco tutti gli altri eventi programmati nei tre giorni (12-13 e 14 ottobre 2018) di Harborea, la festa delle piante e dei Giardini d’Oltremare promossa dal Garden Club di Livorno nel Parco di Villa Mimbelli in collaborazione con il Comune livornese e – è la novità di quest’anno – con il sostegno del Ministero per i Beni e le attività culturali attraverso il riconoscimento del logo per la celebrazione dell’Anno Europeo per il Patrimonio Culturale 2018. Perché il giardino è un patrimonio culturale da conoscere e tutelare di vitale importanza per il tessuto urbano di ogni città.

Caffè Letterari
Anche per questa edizione 2018, Harborea proporrà spazi culturali, curati per il Garden Club Livorno da Silvia Menicagli, con ospiti di fama che nei tre giorni di programmazione racconteranno di rose, di “Giardino svelato”, ovvero che cosa si nasconde dietro ad un progetto di giardino, e del cibo italiano nel mondo.
Il programma
Venerdì 12 ottobre “La rosa” sarà come di consueto il tema del primo giorno, protagonista di un viaggio che esalta la regina dei fiori. Si parlerà in particolare delle rose banksie, nelle loro mille sfaccettature non solo botaniche, con la studiosa del mondo del costume italiano Nicoletta Campanella. Ci sarà spazio per il racconto della biologa Franca Vittoria Bessi della certosina collocazione evolutiva delle 150 “rose in fila” presso l’Orto Botanico di Firenze. Sarà poi presentato il libro Rose di Ellen Willmott, nel mondo anglosassone considerato la “bibbia” sull’argomento, pubblicata nel 1910 e finalmente tradotta di recente in italiano da Licia Brandonisio Pennasilico.
Sabato13 ottobre il caffè letterario verterà sul tema “Giardino svelato”. Cosa si cela dietro a un progetto di giardino? Da quali input culturali, religiosi o simbolici ancestrali prende l’avvio? Ne parlerà a Harborea Luca D’Ambra, figlio di un capitano di marina che alcuni anni fa realizzò il suo sogno nell’isola di Ischia con migliaia di succulente raccolte per 60 anni in giro per il mondo. Torneranno a Livorno per l’occasione anche due vecchi amici di Harborea, il maestro giardiniere Carlo Pagani e la giornalista Mimma Pallavicini che parleranno di come, con buone pratiche e una progettazione che pensa alla sostenibilità ambientale si possa coltivare un giardino che praticamente può fare a meno del giardiniere, dell’acqua e della manutenzione. A questo proposito sarà presentato un piccolo giardino esemplificativo di piante che vivono con la sola umidità notturna. Da seguire, in virtù della levatura dei relatori, saranno le conversazioni dell’architetto paesaggista Maria Chiara Pozzana che condurrà in un percorso dal giardino storico al contemporaneo e il paesaggista Antonio Perazzi, che spiegherà come fondere la natura selvaggia con quella addomesticata per ornamento. Infine i visitatori di Harborea saranno accompagnati da Maria Grazia Toniolo in una visita virtuale dei giardini di Tivoli.

Domenica 14 ottobre nell’ambito del Caffè Letterario di Harborea sarà celebrato insieme all’Onu l’anno del cibo italiano nel mondo. Il grano, l’olivo e la vite rappresentano il nostro paese e la tavola mediterranea in mille varianti lungo la penisola. Eleonora Cozzella parlerà della pasta, il più italiano degli alimenti a base di grano; Angela Mosti parlerà di aceto e aceto balsamico, derivati quasi magici del succo d’uva; la storica dell’alimentazione Susanna Cutini racconterà della antica tradizione dell’uso dei ceci; infine Luisanna Messeri, un concentrato di sapere e simpatia, stupirà con i cavoli… a merenda!

Lezioni di decorazione floreale
Ogni anno sempre più affollate, anche per questa edizione del 2018 Arborea propone le lezioni di decorazione floreale tenute dalle insegnanti Maisi Razzauti e Renata Menicagli. Sabato 13 ottobre con fiori, foglie e bacche si decoreranno cappelli, mentre domenica 14 ottobre si realizzerà un centro tavola con frutta e fiori. Ritornano anche gli affollatissimi e amati laboratori floreali per bambini “Decoratori in erba” e “Fanciulle in fiore”. Proprio per la grande richiesta di partecipazione, è necessario prenotare chiamando il numero 380-5271325 dopo le ore 18. Da sottolineare che il piccolo contributo che viene richiesto non solo darà diritto a portare a casa la composizione realizzata, ma servirà interamente a finanziare la sistemazione del giardino di Villa Mimbelli.

Laboratori per bambini
Ampio spazio verrà dato ai “Pollicini verdi” come gioco a contatto con il regno vegetale e come momento didattico. Presso la ludoteca “La serra incantata” nella limonaia di Villa Mimbelli i piccoli visitatori potranno esercitare la fantasia con realizzazioni artistiche che usano materiali naturali, soprattutto vegetali. In uno stand all’interno del percorso della mostra mercato potranno inoltre costruire un hotel per insetti in cui andranno a dormire d’inverno le coccinelle e le farfalle svernanti e realizzare un mangiamela per gli uccellini. Avranno a disposizione libri “a misura di bambino” sull’orto, il giardino e le piante e potranno frequentare i corsi di composizione floreale in base all’età (dai 5 ai 9 ani e dai 9 ai 14 anni).

Spettacoli
Harborea 2018 sarà inaugurata venerdì 12 ottobre alle ore 14.30 con la Fanfara dell’Accademia Navale. Nel corso della manifestazione sono in programma spettacoli di danza della Compagnia “Our contemporary ballet” ed il coro “Monday girls” del M° Grasso. Inoltre il Teatro Goldoni animerà il parco con due spettacoli musicali ispirati ai colori e ai profumi di fiori e piante: sabato 13 ottobre offrirà ai visitatori “Solo piano – un valzer tra i fiori” con la pianista Laura Pasqualetti e domenica 14 ottobre “Five Live” un gruppo di 5 performer livornesi che si esibiranno in un ricco repertorio vocale.

Premiazione di ViviVerde Livorno
Harborea ospiterà anche l’iniziativa ViviVerdeLivorno nel suo momento di festa, rappresentato dalla premiazione delle realizzazioni risultate vincitrici. Si tratta di un concorso cittadino rivolto ai privati per mettere a confronto i propri spazi verdi nelle nove categorie a bando (giardino, terrazzo, finestra, orto, cortile, aiuola, condominio, scuola, esercizio commerciale) svolto in collaborazione con Comune, Museo di Storia Naturale del Mediterraneo e Asa e patrocinato da Provincia e Camera di Commercio. Un progetto che coinvolge il Garden Club, gli Enti collaboratori e i cittadini partecipanti per diversi mesi e che è anche un efficace rilevatore del desiderio di fare verde a Livorno. Il concorso, alla sua terza edizione, dal quartiere di San Jacopo in Acquaviva si è esteso, grazie all’organizzazione del Garden Club, a tutta la città di Livorno. La commissione di giuria ha visitato quasi tutti gli iscritti, per visionare dal vivo le realizzazioni mostrate sulle foto precedentemente inviate e rilasciando l’attestato di partecipazione dell’edizione 2018.

Anche quest’anno il ricavato di Harborea ricadrà nel finanziamento di opere di pubblica utilità. Dopo il restauro del teatrino di Villa Mimbelli ed il contributo agli alluvionati lo scorso anno, il ricavato 2018 sarà destinato al parco di Villa Mimbelli, nello specifico al ripristino di alcune aiuole.

Info: Biglietto d’ingresso : 5 euro. L’abbonamento per le tre giornate: 10 euro (gratuito fino a 14 anni). Orari di apertura biglietteria: venerdì 12 ottobre (ore 14.30-18.30); sabato 13 e domenica 14 ottobre (9.30-18.30)

Lascia un commento

5 + 1 =