FORT 2 DAIDALOS_13753_B2

Fortissimissimo Festival a Firenze, ultimi due concerti al Conservatorio Cherubini. Sabato 6 ottobre appuntamento con Stefanelli (violoncello) e Pantani (pianoforte), domenica 7 chiusura con il Quartetto Dàidalos

Firenze, Musica

Ultime due serate per la rassegna Fortissimissimo Firenze Festival, progetto artistico di Andrea Lucchesini organizzata dagli Amici della musica di Firenze, che vede sul palcoscenico del Conservatorio Cherubini alle 21, sabato 6 ottobre 2018 Francesco Stefanelli al violoncello insieme al pianista Nicola Pantani in un concerto sulle musiche di Rachmaninov, Penderecki, Prokofiev e nella prima esecuzione assoluta della composizione Hight Light Night di Corrado, domenica 7 ottobre, sempre alle 21, il Quartetto Daidalos che chiuderà la rassegna con le note di Haydn, Corrado e Šostakovič.

Francesco Stefanelli
Francesco Stefanelli

Francesco Stefanelli (1999) ha studiato violoncello presso l’Istituto Musicale Sammarinese e si è diplomato a sedici anni presso l’Istituto di Alta Formazione “Lettimi” di Rimini. Nel 2012 ha frequentato il corso di violoncello tenuto da A. Meneses presso l’Accademia Chigiana di Siena, ottenendo il Diploma di Merito. Ha proseguito i suoi studi con T. Demenga, E. Dindo e Meneses. Ha ottenuto il Primo Premio all’XI Concorso Antonio Janigro in Croazia, grazie al quale ha debuttato alla Smetana Hall di Praga come solista con la North Czech Philarmony Orchestra. Ha inoltre vinto il Terzo Premio al Rahn Music Prize di Zurigo, e il Primo Premio al Concorso Città di Giussano, all’EuroAsia International Music Competition, e alla European Music Competition di Moncalieri. Frequenta il Master of Arts in Music Performance presso il Conservatorio di Lugano nella classe di Enrico Dindo.

Nicola Pantani (1995) ha iniziato a dodici anni lo studio del pianoforte sotto la guida di Davide Tura. Frequenta attualmente la classe di Enrico Meyer presso l’Istituto Musicale Pareggiato ”Lettimi” e studia con Enrico Pace e Igor Roma all’Accademia Pianistica di Imola. Ha frequentato i corsi di perfezionamento di Speranza,Risaliti, Maione, Martínez Mehner, Zadra, Righini, Swann, Gamba, Lupo e Margarius. Ha vinto, fra gli altri, il Premio Casella 2017 nell’ambito della XXXIV edizione del “Premio Venezia”, il Primo Premio Assoluto all’XI Concorso “Città di Riccione” e al V Concorso “Giorgio e Aurora Giovannini” di Reggio Emilia. In duo con la flautista Isotta Violanti ha ottenuto il Primo Premio al IX Concorso Nazionale “Lodovico Agostini”. Suona stabilmente in duo con il violoncellista Francesco Stefanelli e con la pianista Elisa Rumici.

Il Quartetto d’archi Dàidalos (foto sopra il titolo) nasce a Novara nell’ottobre 2014 dal desiderio di quattro amici di fare musica da camera. Il Quartetto ha già al proprio attivo un cospicuo numero di concerti in molte città italiane, tra cui Milano, Messina, Genova, Cremona, Como, Orta e Novara. Nell’estate 2017 è stato in residence alla 27ma edizione del Piedicavallo Festival. Nel 2016 ha ricevuto una borsa di studio dell’Associazione Piero Farulli e, nel 2017, una assegnata dalla Gioventù Musicale d’Italia. Nella stagione 2017-2018, il Quartetto si è esibito per il Paganini Genova Festival, l’Associazione Musica con le Ali, la Società del Quartetto di Milano e la Società del Quartetto di Bergamo. Gli impegni più rilevanti della prossima stagione includono concerti per Musica Insieme Bologna, il Festival della Valcerrina e l’Unione Musicale di Torino. Il Quartetto Dàidalos è stato selezionato per il progetto Le Dimore del Quartetto, grazie al quale si esibisce regolarmente in concerto per l’Associazione Dimore Storiche Italiane. Durante una masterclass organizzata dalla Bayerische Musikakademie Marktoberdorf, ha tenuto un concerto presso la Ludwigs Festspielhaus di Füssen. Dal 2015 frequenta i corsi del Quartetto di Cremona presso l’Accademia “W. Stauffer” di Cremona. Inoltre, segue regolarmente masterclass tenute da Simone Bernardini (Berliner Philharmoniker), Hatto Beyerle (Alban Berg Quartett), Lawrence Dutton (Emerson Quartet), Lukas Hagen (Hagen Quartett) e Natalia Prishepenko (Artemis Quartett). Di recente il Quartetto è stato ammesso alla Hochschule der Künste di Berna nella classe di Patrick Jüdt.

Attesa per il vincitore della rassegna /  Fortissimissimo è un festival di giovani e per i giovani, per questo si avvale della presenza di due classi delle scuole superiori, coinvolte attraverso la formula dell’alternanza scuola-lavoro. Gli studenti presenti alle prove – per produrre reportage dell’evento, attraverso foto del backstage, interviste agli artisti e brevi filmati caricati sui social network collegati alla rassegna – ma non solo. Hanno dialogato ui programmi della rassegna e, più in generale, sul repertorio classico e contemporaneo attraverso ascolti e lezioni autogestite. Hanno ascoltato tutti i concerti serali e costituiranno una sorta di “giuria” chiamata a esprimere il proprio gradimento riguardo a ognuno dei concerti ascoltati (programma musicale proposto e interpretazione). I giudizi e i commenti dei giovani giurati saranno un’utile indicazione per gli organizzatori circa le preferenze musicali e le modalità di ascolto delle nuove generazioni. La giuria di quest’anno è formata da due classi del Liceo Classico Galileo e del Liceo Musicale Dante di Firenze.
Fortissimissimo è un’iniziativa degli Amici della musica organizzata nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2018.
Informazioni al numero 055/607440 e sul sito www.amicimusicafirenze.it. Ingresso 5 euro.

Lascia un commento

+ 12 = 19