A3_La bottega del caffè e della scienza_LR

Una domenica nella Bottega del Caffè: storia, musica e botanica al Museo Galilei di Firenze. E alla Galleria dell’Accademia laboratori e visite

Firenze, Focus

NEL SALOTO SETTECENTESCO DEL MUSEO GALILEI

Domenica 11 febbraio 2018 dalle ore 15,30 la biblioteca del Museo Galileo di Firenze si trasformerà in un salotto settecentesco con personaggi in costume per ripercorrere il viaggio del caffè dalla pianta alla tazzina, con intrattenimento musicale e divagazioni sulla botanica e sui sistemi di estrazione della bevanda più consumata al mondo. E per concedersi il piacere di una degustazione guidata di varie qualità di caffè Lavazza.

Il programma musicale è a cura di Ginevra Taviani, giovane allieva del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze che eseguirà al violino composizioni settecentesche.

È richiesto il pagamento del solo biglietto di ingresso al museo. Si segnala che nelle domeniche di febbraio è attiva la promozione ‘2×1 Insieme al museo’: due biglietti al prezzo di un intero per i soci Unicoop dietro presentazione della tessera socio.
Posti limitati, prenotazione obbligatoria (info@museogalileo.it 055 265311).

L’iniziativa si avvale della collaborazione dell’azienda Lavazza per la degustazione di caffè, della Bottega Filistrucchi per le fornitura delle parrucche e del Politecnico di Torino per la collaborazione scientifica.

I LABORATORI COLLATERALI ALLA MOSTRA “TESSUTO E RICCHEZZA A FIRENZE NEL ‘300”

Fino al 18 marzo, in occasione della mostra Tessuto e ricchezza a Firenze nel ‘300. Lana, seta, pittura, presso la Galleria dell’Accademia di Firenze, sono attivi i servizi di didattica per scuole e famiglie. Un modo divertente e alternativo per apprendere la tecnica della tessitura e imparare a conoscere i pattern medievali: rapaci che cercano di catturare delle tartarughine, feroci leoni che sfidano aquile, cani che inseguono conigli, eleganti pappagalli affrontati, splendide fenici dalle ali spiegate… un magico bestiario che adulti e bambini impareranno ad individuare nei tessuti e nei quadri attraverso un’insolita caccia al tesoro all’interno della mostra.

Per i più piccoli è predisposto un laboratorio che permette di entrare in contatto con le tecniche ed i materiali utilizzati per la tessitura. Per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado invece sono organizzate delle visite guidate tematiche con approfondimenti sia sul rapporto tra tessuti ed iconografia che sull’aspetto socio-economico dell’epoca.

Ogni sabato mattina sono invece previste visite guidate e laboratori per le famiglie con bambini dai 6 ai 10. Le operatrici guideranno i partecipanti in un laboratorio didattico interattivo dove potranno conoscere i preziosi tessuti in lana e seta anche attraverso i dipinti custoditi in galleria. I bambini avranno così modo di accostarsi ai grandi dipinti detti Polittici e a conoscere i Santi che li popolano.

Tutti i servizi didattici sono gratuiti e solo su prenotazione, telefonando a Firenze Musei, 055 294883.

Articoli Correlati

Lascia un commento

3 + 6 =