76-79rosso-airships_max_pinucci-firenze-mostra

I dirigibili, navi tra le nuvole. Al 79rosso di via dei Serragli a Firenze la mostra di Max Pinucci

Arte, Firenze

Sabato 10 marzo 2018 alle 18 sarà inaugurata presso lo spazio 79rosso in via dei Serragli 79 r (dove resterà aperta fino al 23 marzo) la mostra “Airships / Dirigibili. Navi tra le nuvole”: un’esposizione di tavole di qualità fotografica e di grande formato a tiratura limitata dedicate ai più famosi dirigibili, ideate, disegnate e prodotte da Max Pinucci, designer e docente (visitabile dal martedì al venerdì dalle 15.30 alle 18, sabato e domenica dalle 16 alle 19, lunedì chiuso – Ingresso libero). Tavole e disegni in tecniche miste digitali, nate per raccontare l’incommensurabile ambizione e l’inusuale bellezza dei dirigibili, navi tra le nuvole. Accompagnate da immagini, proiezioni, suoni, immagini d’epoca, modelli. I disegni sono stati esposti già in varie nazioni e contesti: AeroKunst, Friedrichshafen Messe, Friedrichshafen, Germania, Van der Nootska Palatset, Stoccolma, Spazio Sheid (ex Lanificio Conti), Schio –VI, Salone San Filippo Neri, Lauro –AV. E arriveranno adesso a Firenze.

79rosso_eventi-firenze_MAX-PINUCCI-Airships-Dirigibili_we-big

In mostra al 79rosso saranno esposte le tavole originali, nate dalla ricerca fatta per il libro “Airships Design for the greatness” di Max Pinucci, che nelle prime due edizioni Limited Edition e Collector’s Ediction, è stato acquistato in 28 paesi, recensito internazionalmente e premiato come il più bello sull’argomento.

La storia dei dirigibili viene raccontata attraverso immagini create per parlare della tecnologia, il design, le dimensioni e le prestazioni di dirigibili. Queste straordinarie macchine erano navi fatte per solcare il cielo, non possono non affascinare coloro che credono nella tecnica e nei sogni dell’uomo.

Il libro

Il libro “Airships” rende omaggio, attraverso linguaggi grafici contemporanei, tavole di estremo dettaglio e testi scientifici e divulgativi, alla storia, la tecnica e il mito dei grandi dirigibili.
Il progetto, ideato e coordinato da Max Pinucci, ha raccolto attorno a sé un gruppo di autori ed esperti provenienti da molti paesi: Italia, Svizzera, Usa, Uk, Russia, Francia, Svezia.

Frutto di anni di ricerche e disegni, il libro presenta un design unico nel settore. La struttura si compone di parte introduttiva, corredata da foto storiche e una serie di tavole, 34, realizzate in tecnica mista da Max Pinucci e dedicate alle aeronavi, dal 1900 ad oggi. Infografiche appositamente create presentano i dati in modo visivo e comparativo: scale, mappe, istogrammi che consentono la comprensione delle proporzioni e le prestazioni di questi enormi oggetti volanti, concepiti per affrontare l’ultima frontiera per l’uomo e per la sua ambizione: il cielo.
Il libro è ricco di testi e illustrazioni accurate che raccontano la storia di queste gigantesche macchine volanti dimenticate: non solo i loro risultati tecnologici, i record o le tragedie ma anche loro incommensurabile grandezza e inusuale bellezza. Un progetto unico che offre una nuova e avvincente prospettiva su un secolo di dirigibili. Un team internazionale di esperti dall’Italia a Svizzera, Stati Uniti, Regno Unito, Russia, Svezia, Francia.

Biografia

Designer dal 1987, Max Pinucci spazia professionalmente tra i linguaggi espressivi della forma, dell’immagine e della ricerca accademica. Con il suo studio, MBVision, ha affrontato vari ambiti della progettazione, della direzione creativa e della espressione artistica. È titolare dei brand Hun in the Sun (pubblicazioni a carattere aeronautico), Animation Lights Project (videointerventi urbani e teatrali), Fiabesque (eventi culturali e di area marketing). Nell’ambito dei beni culturali, ha collaborato alla progettazione e realizzazione di spazi museali, esposizioni tematiche, installazioni, scenografie e spettacoli teatrali, eventi. Collabora con Alinari dal 1996, con la Fondazione Piaggio dal 1994, con MUS.e dal 2013. Ha progettato e realizzato l’Alinari Image Museum di Trieste (inaugurato nel castello di San Giusto nel 2016), spazio museale dedicato all’immagine digitale, unico in Europa.
Nella progettazione di velivoli, ha affrontato design di interni ed esterni, ergonomia di bordo, strumentazioni di aerei sportivi, tra i quali alcuni dei più bei velivoli dell’ultimo decennio.
Insegna digital design e comunicazione all’ISIA Firenze e presso università nazionali e internazionali (slovene, polacche e statunitensi).
Ha al suo attivo una dozzina di pubblicazioni legate al design, alla ricerca e alla narrativa per Gangemi, Franco Angeli, Alinea, Bandecchi&Vivaldi, Hun in the Sun. È pilota di aerei sportivi.

Attratto sin dall’infanzia da ogni oggetto volante, dal 1997 illustra profili di aerei storici, in particolare quelli della Grande Guerra e gli idrovolanti della Golden Age per riviste e pubblicazioni italiane e straniere. Da qualche tempo, quasi per caso, ha iniziato ad approfondire e ad appassionarsi alle aeronavi e alla loro storia: l’incontro con esperti aeronautici quali Gregory Alegi, Andreas Horn e Dan Grossman lo ha spinto ad immaginare un progetto di più ampio respiro, dedicato al racconto dell’età d’oro dei grandi dirigibili. Il libro e i suoi disegni sono stati esposti a Schio, VI (Spazio Sheid), Lauro (AV), Firenze (Gabinetto Viesseux), Stoccolma (Van der Nootska Palatset), Friedrichshafen (AEROkunst).

www.mbvision.it / www.huninthesun.it / animationlights.wordpress.com

Facebook: www.facebook.com/airshipsbook

79rosso / Mostre, residenze ed eventi nel cuore dell’Oltrano a Firenze

via dei Serragli 79r, Firenze sito web: www.79rosso.it mail: hello@79rosso.it instagram e Fb: 79rosso

Lascia un commento

1 + 2 =