1024px-12_-_ITALY_-_Triennale_di_Milano_-_Fuorisalone_2012_(_Milan_Design_Week)_-_Joe_di_De_Pas_D’Urbino_e_Lomazzi_-_Poltronova_-_Italia_-_1971

“Il design creativo… nasce a Pistoia”, in mostra oggetti e mobili che hanno fatto storia

Pistoia, Pistoia Capitale 2017

Sabato 5 agosto 2017 alle ore 17 il Comune di Pistoia invita all’inaugurazione della mostra “Il design creativo … nasce a Pistoia” in occasione di Pistoia Capitale Italiana della Cultura. L’esposizione, a cura degli architetti Monica Baldi e Lorella Zappalorti, è stata realizzata con il patrocinio del Comune di Pistoia (https://www.comune.pistoia.it),  INARCASSA, Fondazione INARCASSA, Fondazione Giovanni Michelucci (http://www.michelucci.it/), Fondazione Paolo Frosecchi e sarà visitabile gratuitamente tutti i giorni dal 5 al 27 agosto 2017 dalle ore 10 alle 18:00, presso le sale Affrescate del palazzo comunale di Pistoia. “E’ proprio nel distretto industriale di Pistoia che, negli anni Sessanta, nasce il  design creativo – affermano le curatrici -, dando inizio a un nuovo modo di concepire gli spazi, sia pubblici che privati, e rivoluzionando il modo d’abitare. Indubbiamente è stata complice un’epoca in cui si fondono straordinarie sinergie: da una parte una perizia artigianale senza eguali, che cura il dettaglio in maniera eccezionale, e dall’altra, l’apertura mentale nel coinvolgimento di architetti e designer che riescono a curare il prodotto da un punto di vista funzionale ed estetico, fin nel minimo dettaglio, permettendo la realizzazione di oggetti con l’utilizzo di sistemi innovativi d’ingegnerizzazione. Fondamentali saranno le testimonianze raccolte con i protagonisti dell’epoca che furono i divulgatori e gli estimatori di un design che rivoluzionò per sempre il gusto e portò una ventata d’innovazione in un mondo che era decisamente classico e tradizionalista nel concepire gli spazi di vita”.  Il design creativo nasce dunque a Pistoia mezzo secolo fa, nel dicembre del 1966, alla Galleria d’Arte Jolly 2 in via San Bartolomeo 17, con la mostra “SUPERARCHITETTURA” di SUPERSTUDIO e ARCHIZOOM Associati, un gruppo di architetti neolaureati di Firenze, con il manifesto che recita:  “La superarchitettura è l’architettura della superproduzione, del superconsumo, della superinduzione al consumo, del supermarket, del superman e della benzina Super”.

Nelle prestigiose sale del palazzo comunale  sarà presentata una serie di oggetti, scelti per la loro peculiarità, già esposti nei più grandi musei di arte contemporanea del mondo, e prodotti dalle aziende pistoiesi che negli anni Sessanta hanno contribuito attivamente a questo nuovo modo d’abitare: Giovannetti, I Mirabili e Poltronova (da cui uscì il celebre divano Joe a forma di guantone, nella foto sopra il titolo).. La selezione è caratterizzata esclusivamente da mobili d’arte, pezzi unici creati dai più importanti architetti, artisti e designer del panorama internazionale dell’epoca quali: Gae Aulenti, Alessandro Becchi, Sergio Cammilli, Fabrizio Corneli, Alessandro Mendini, Giovanni Michelucci, Adolfo Natalini, Luigi Ontani, Paolo Portoghesi, Guido Maria Rosati, Ettore Sottsass, dei gruppi di architetti associati di ARCHIZOOM e SUPERSTUDIO. In mostra sarà inoltre proiettata un’intervista esclusiva all’architetto Gilberto Corretti del gruppo ARCHIZOOM che realizzò allora alcune opere particolarmente interessanti. La mostra sarà inaugurata alla presenza del sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi, e di personalità del mondo delle istituzioni, dell’imprenditoria, dell’architettura e del design.

Articoli Correlati

Lascia un commento

+ 46 = 51