Coro-del-Maggio-Musicale-Fiorentino-2-foto-Pietro-Paolini

Concerti di Sant’Andrea a Empoli: il Coro del Maggio Musicale nel Requiem di Mozart, dedicato alle vittime dell’alluvione di Livorno

Concerti e Lirica, Firenze

Primo appuntamento con i “Concerti di Sant’Andrea” nella Collegiata omonima in piazza Farinata degli Uberti a Empoli. Domenica 5 novembre 2017 alle 16 il Coro del Maggio Musicale Fiorentino, una delle compagini vocali più apprezzate a livello internazionale, eseguirà il Requiem K626 di Wolfgang Amadeus Mozart sotto la direzione del proprio maestro Lorenzo Fratini. Il concerto sarà dedicato al ricordo di Roberto, Simone, Filippo Ramacciotti e Glenda Garzelli, vittime dell’alluvione che ha colpito Livorno all’alba del 10 settembre 2017, da sempre particolarmente sensibili e generosi nei confronti delle iniziative musicali empolesi attraverso l’agenzia Generali che padre e figlio hanno gestito per anni.

Lorenzo-Fratini-02-940×4401
Il maestro Lorenzo Fratini

 IL CORO. Formatosi nel 1933, anno di nascita del Festival, sotto la guida di Andrea Morosini, il Coro del Maggio Musicale si qualifica come uno dei più prestigiosi complessi vocali italiani nell’ambito sia dell’attività lirica che di quella sinfonica. Dopo Morosini la direzione del coro è stata affidata a Adolfo Fanfani, Roberto Gabbiani, Vittorio Sicuri, Marco Balderi, José Luis Basso, Piero Monti e, dal 2013, a Lorenzo Fratini. L’attività del Coro si è sviluppata anche nel settore della vocalità da camera e della musica contemporanea, con importanti prime esecuzioni di compositori del nostro tempo quali Krzysztof Penderecki, Luigi Dallapiccola, Goffredo Petrassi, Lugi Nono e Sylvano Bussotti. Particolarmente significativa la collaborazione con grandi direttori quali Zubin Mehta, Riccardo Muti, Claudio Abbado, Carlo Maria Giulini, Bruno Bartoletti, Gianandrea Gavazzeni, Wolfgang Sawallisch, Georges Prêtre, Myung-Whun Chung, Seiji Ozawa, Semyon Bychkov, Giuseppe Sinopoli, Lorin Maazel e Daniele Gatti. Negli ultimi anni il Coro amplia il proprio repertorio alle maggiori composizioni sinfonico-corali classiche e moderne e partecipa a numerose tournée internazionali sia come complesso autonomo che con l’Orchestra del Maggio. La disponibilità e la capacità di interpretare lavori di epoche e stili diversi in lingua originale sono caratteristiche che hanno reso il Coro del Maggio fra le compagini più duttili e apprezzate dai direttori d’orchestra e dalla critica nel panorama internazionale, e fra i protagonisti anche di particolari ed importanti ricorrenze artistiche e civili. Nel 2003 vince con Renée Fleming il Grammy Award per il cd Belcanto e nel 2013 celebra gli 80 anni della sua fondazione con una serie di concerti diretti da Lorenzo Fratini.

GLI ALTRI CONCERTI. Il secondo appuntamento nella Collegiata di Empoli, domenica 12 novembre 2017, vedrà protagonista l’Orchestra Sinfonica di San Remo, diretta dal maestro Claude Villaret, che oltre ad offrire l’esecuzione della struggente Sinfonia n. 8 “Incompiuta” di Franz Schubert, dialogherà nel Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra di Carl Maria von Weber con la solista Clarissa Carafa, giovanissima pianista ligure, già affermata in numerosi concorsi. 
Il concerto in programma per domenica 19 novembre 2017 ospiterà un duo dal carattere piuttosto insolito, ma incredibilmente duttile e dalle infinite possibilità coloristiche e timbriche: Umberto Cerini, alla consolle di un prezioso organo positivo, opera di raffinato artigianato della casa d’arte organaria “Chichi”, duetterà con il violoncellista Lucio Labella Danzi in pagine che spaziano dal frizzante barocco italiano al tardo romanticismo francese. 
Il concerto conclusivo, domenica 26 novembre 2017, come prevede la migliore tradizione, vedrà tra i protagonisti la storica Corale “Santa Cecilia”, accompagnata dall’Orchestra da Camera Fiorentina, diretta dalla bacchetta di Giuseppe Lanzetta, nell’esecuzione del Te Deum di Wolfgang Amadeus Mozart. In programma anche Le Quattro Stagioni, celeberrimo spartito del veneziano Antonio Vivaldi, con la concertazione del violinista empolese Damiano Tognetti. Ingresso libero ai concerti.

Qui il programma dei concerti e qui la stagione concertistica del Centro Busoni

Articoli Correlati

Lascia un commento

13 + = 18