Palazzo_pucci,_sezione_’di_alessandro’_dell’arcidiocesi,_salone_con_affreschi_di_jacopo_chiavistelli,_01_con_giovanni_sacconi_e_giuseppe_tonelli

Cinque anni di restauro e Palazzo Pucci torna agli antichi splendori. Riaperte due sale al primo piano

Firenze, Focus

Dopo cinque anni di restauro, grazie anche alla Fondazione CR Firenze, Palazzo Pucci, all’angolo con via de’ Servi, di proprietà dell’Arcivescovado, è tornato a nuova vita. L’edificio, che ha ospitato molte attività vicine alla curia (fra cui anche la rivista Toscana Oggi), è stato anche, fino a quarant’anni fa sede di un cinema per ragazzi.

Un palazzo prestigioso di Firenze, patrimonio artistico nazionale, che tanta storia ha alle spalle adesso avrà anche un luminoso futuro. Attraverso un sapiente restauro e la nuova gestione da parte di Spazio Reale e della neonata Palazzo Pucci Events & Academy, si riuscirà a valorizzare un bene culturale, così come ci insegna l’articolo 9 della nostra Carta Costituzionale, e a renderlo un bene comune per potere fruire della sua bellezza e del suo valore storico” ha dichiarato la vicepresidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi intervenendo alla riapertura delle due Sale al primo piano di Palazzo Pucci a Firenze.

“Eventi, convegni, mostre ma anche laboratori, seminari ed una vera e propria vocazione alla formazione e al risalto dell’artigianato locale mi auguro che – ha concluso Di Giorgi – rendano questo luogo, nel cuore della città, uno spazio di contaminazione tra tutti i soggetti di ‘buona volontà’ che vorranno contribuire ad intercettare i bisogni del territorio e le sue vocazioni culturali ed artistiche, traducendole in iniziative concrete che possano trovare in questi spazi, dopo cinque anni di restauri ed oltre 40 anni di chiusura, una nuova vita di cui i fiorentini potranno riappropriarsi”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

84 − = 82