bolero più carmina burana

“Bolero e Carmina Burana”, ad Avenza le grandi opere del Novecento con duecento musicisti in scena

Massa-Carrara, Musica

Duecento musicisti in scena domenica 13 agosto 2017 (ore 21,30) alla Torre di Castruccio di Avenza (Carrara) per BOLERO & CARMINA BURANA, appuntamento con la grande musica classica del 1900. Protagonisti l’ Ensemble Symphony Orchestra & Choir in collaborazione con i Polifonici del Marchesato. Maestro del coro : Paolo Biancalana. Direttore: Giacomo Loprieno. 

Il Bolero è uno degli ultimi brani del maestro francese Maurice Ravel (1875-1937), che lo compose nel 1928 come musica per balletto a lui commissionata dalla danzatrice russa Ida Rubinstein. Fu proprio lei ad interpretarlo per la prima volta al Teatro Nazionale dell’Opera di Parigi, nello stesso anno. Opera particolarissima in do maggiore, per orchestra sinfonica, ha una melodia uniforme e ripetitiva, con un crescendo progressivo fino alla fine. Ravel – si legge sul sito Guida all’ascolto della musica classica – la considerava come un esercizio e studio d’orchestrazione. Fin dall’inizio divenne famosissima e venne eseguita da sola come brano da concerto, ancora oggi tra i più suonati al mondo.

Carmina Burana è una celebre opera del compositore tedesco Carl Orff. Titolo di un manoscritto duecentesco scritto in un misto di tardo latino e tedesco antico da cui Orff – bavarese di Monaco, nacque nel 1895 e morì nel 1982 – diede vita ad una cantata scenica che ebbe una notevolissima diffusione popolare, soprattutto in Germania, ma anche nel resto d’Europa. Composti tra il 1935 e l’anno successivo, i Carmina furono rappresentati per la prima volta al Teatro dell’Opera di Francoforte nel 1937.

I biglietti (da 17,85 a 24,15 euro) sono in vendita su vivaticket.it

Articoli Correlati

Lascia un commento

7 + 3 =