romeo e giulietta 3

A Crespina appuntamento con “Romeo e Giulietta stanno bene!”. A San Gimignano gran finale di Orizzonti Verticali

Pisa, Siena, Teatro e Danza

Romeo e Giulietta stanno bene… in scena a Villa Montelisi di Crespina

Il tema dell’amore in primo piano per il festival teatral – gastronomico “Utopia del Buongusto”. Domenica 8 luglio 2018 alle 21,30 a Villa Montelisi nella piazza di Crespina (Pisa), va in scena lo spettacolo di prosa “Romeo e Giulietta stanno bene! Amore contro tempo”. Liberamente ispirato a Romeo e Giulietta di Shakespeare, con Andrea Kaemmerle, Anna Di Maggio e Silvia Rubes. Senografia di Marco Fiorentini. Produzione di Guascone Teatro con il contributo della Regione Toscana.

La produzione più romantica di Guascone Teatro guarda al teatro classico, prende la storia d’amore più famosa e passionale e la filtra attraverso il suo sguardo comico e dolce, toccando quasi un realismo magico in odore di Marques e Borges. «Ci avete mai pensato – spiega Andrea Kaemmerle – a cosa ne sarebbe stato di Romeo e Giulietta se quella notte non fossero morti?».

Romeo e Giulietta stanno bene, non sono morti, anzi hanno dovuto vivere per tantissimi anni affrontando tutte le difficoltà quotidiane dovute a convivenza, lavoro, vecchiaia e modernità. Lo spettacolo ricorda (quasi citandoli) molti capolavori del teatro del 900, da “Giorni Felici” a “Rumori fuori scena”. Il testo è un omaggio dolcissimo all´amore lento, quello che dura, quello che sa trasformarsi da passione in esperienza. L´amore dei nostri nonni, l´amore dei resistenti. I tre artisti si muovono da più di 25 anni in modo indipendente e molto personale, si tratta di tre onesti e talentuosi cercatori di bellezza che si sono messi alla ricerca di un amore che non si consuma e lo hanno trovato.

Cena in luogo alle 20,00 a cura della Proloco in spazio della Pro loco. Informazioni e prenotazioni al 3280625881-3203667354. Programma completo su www.guasconeteatro.it. Visite guidata gratuita, al Parco e alla Collezione Carlo Pepi dalle ore 18,00 su prenotazione. Da non perdere: il centro di Crespina e il bellissimo parco della villa con una guida d’eccezione, il dottor Pepi.

Orizzonti Verticali, gran finale con Versiliadanza e Impresa Fulvio Cauteruccio

Domenica 8 luglio 2018 si conclude la sesta edizione Festival “Orizzonti Verticali – Arti sceniche in cantiere” diretto da Tuccio Guicciardini e Patrizia de Bari a San Gimignano. Nella sesta ed ultima giornata spazio alla danza con Versiliadanza che propone lo spettacolo “Egon” di e con Leonardo Diana, un progetto incentrato sulla poetica dei pittori Gustav Klimt ed Egon Schiele (alle 22, Rocca di Montestaffoli). Impresa Fulvio Cauteruccio presenta invece lo spettacolo “Ellepi” che trae ispirazione da Luigi Pirandello (ore 19, Palazzo della Propositura, Piazza Pecori).

In dettaglio:
Si inizia alle 19 al Palazzo della Propositura in Piazza Pecori dove Impresa Fulvio Cauteruccio presenta lo spettacolo “Ellepi” con Fulvio Cauteruccio – anche regista dello spettacolo – e Flavia Pezzo. Partendo da uno studio sui Sei Personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello, lo spettacolo sonderà in modo originale la poetica dell’autore, scardinandola in assoluta libertà, ad oltre settant’anni dalla morte del Premio Nobel. Sulla scena, disposta come un ring, gli attori finalmente sfogheranno il proprio desiderio di esistere ed il pubblico sarà parte attiva nella girandola delle azioni.

Alle 22 alla Rocca di Montestaffoli Versiliadanza propone lo spettacolo “Egon”, una coreografia di e con Leonardo Diana, un progetto multidisciplinare incentrato sulla poetica dei pittori Gustav Klimt ed Egon Schiele nella Vienna a cavallo del primo ‘900. Lo spettacolo si sviluppa nella relazione tra corpo, gesto e nuove tecnologie. Una creazione originale con scenografie virtuali PROFORMA – Nicola Buttari, Martino Chiti, musica Andrea Serrapiglio e Luca Serrapiglio, organizzazione Filippo Figone, produzione Versiliadanza 2017 con il sostegno di MiBACT – Ministero Beni e Attività Culturali e delTurismo, Regione Toscana, Comune di Firenze e la collaborazione di Teatro Cantiere Florida di Firenze, Armunia/Festival Inequilibrio, Deutsches Institut di Firenze.

Lascia un commento

7 + 2 =